Sanità

mag312013

Contratto farmacie private, tutto rimandato a luglio

firma_1

Bisognerà aspettare i prossimi incontri bilaterali per avere qualche novità sul rinnovo del contratto dei dipendenti di farmacia privata. Lo confermano i sindacati, dopo che nei giorni scorsi si è concluso il primo incontro con un nulla di fatto. «Per ora abbiamo inviato la nostra piattaforma contrattuale che il sindacato dei titolari sta analizzando» sottolinea Danilo Lelli, delegato Filcams Cgil al tavolo per il rinnovo del contratto delle farmacie pubbliche. «Ci hanno comunicato che la situazione è complicata ma non è una novità per noi» aggiunge «sono anni che solleviamo la questione della crisi e forse sarebbe stato opportuno intervenire prima anche perché se le aziende stanno vivendo la crisi la situazione è sciruamente più preoccupante per i lavoratori». Nel merito, comunque, si dovrebbe entrare dal prossimo incontro a luglio visto che, per ora, la stessa Federfarma ha preferito evitare di toccare i punti più delicati in attesa di maggiori certezze su nuova remunerazione e rinnovo della convenzione. Unica apertura da parte dei titolari  un’intesa sul tema dei distacchi sindacali, senza copertura dall’anno scorso. Poca cosa, secondo Lelli che sottolinea come sia altro rispetto al tema del «rinnovo contrattuale. Si tratta solo dell’applicazione di regole che ci siamo dati, per ora inattuate». Tutto rimandato, perciò, e la trattativa non si annuncia certo semplice.

Marco Malagutti


discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Boiron Roux - Pediatria
vai al download >>

SUL BANCO