Sanità

gen242013

Contratto farmacie pubbliche, Assofarm spera in un accordo

È previsto per il 4 febbraio l’incontro tra sindacati e Assofarm per cercare l’accordo sul nuovo contratto delle farmacie pubbliche, dopo la disdetta del precedente accordo collettivo nel settembre scorso. La novità rispetto alle tensioni di fine anno, quando Conasfa aveva parlato di scenari «nebulosi e pericolosi», è che la giunta esecutiva delle farmacie municipali avrebbe preso in esame qualche modifica proposta dai sindacati che, perciò, potrebbe anche essere accolta. «La nostra impostazione» spiega il presidente di Assofarm Venanzio Gizzi «è quella di salvaguardare strutturalmente i livelli occupazionali delle nostre aziende e di valorizzare il più possibile le risorse umane. Ma dobbiamo anche rimanere sul mercato» aggiunge Gizzi «in una fase così delicata e con la riforma della remunerazione ancora in sospeso. Il nostro contratto» ribadisce «costa il 30%-40% in più rispetto a quello dei privati. Come si può essere competitivi in un simile scenario?» L’auspicio di Assofarm a questo punto è che le trattative si chiudano positivamente nell’incontro del 4 febbraio. 


discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>

SUL BANCO


chiudi