Sanità

lug242013

Contratto farmacie pubbliche, Filcams Cgil: buon risultato. Ora tocca alle private

firma

Un contratto di guerra, al termine di una trattativa durata 31 mesi. Così Danilo Lelli, delegato Filcams Cgil al tavolo per il rinnovo del contratto delle farmacie pubbliche, commenta la conclusione della trattativa arrivata nella serata di lunedì dopo un percorso lungo e travagliato. Non una svolta epocale, come evidenziato da Assofarm ma comunque un buon risultato anche per le organizzazioni sindacali. «È difficile definirci soddisfatti ma è certo che abbiamo raggiunto un punto di equilibrio alla luce della pesante crisi del settore» sottolinea Lelli. «Nello specifico abbiamo recuperato tutta la parte sui diritti sindacali mentre sul fronte della flessibilità e degli orari di lavoro abbiamo recepito la situazione attuale e in parte ci siamo dovuti adattare. Infine sul fronte economico possiamo dirci moderatamente soddisfatti» continua Lelli. Assofarm prelude al contratto unico per la categoria una prospettiva prematura, invece, per Lelli, «è chiaro che tutto ciò che va nella direzione della semplificazione è bene accetto. Al momento ci muoviamo tra 33 diverse tipologie contrattuali ma è presto per pensare a uno strumento unico» sottolinea il sindacalista. Ora tocca alle farmacie private si preannunciano altri 31 mesi di battaglia? «Noi siamo pronti a tutto» precisa Lelli «e di sicuro il quadro è complicato. Il nostro punto di partenza è la piattaforma che abbiamo presentato e a partire da quella non abbiamo intenzione di mollare di un millimetro il tavolo». Se ne riparlerà a settembre quando le parti si siederanno al tavolo per confrontarsi.

Marco Malagutti

Clicca qui per scaricare la bozza del contratto


discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Ansel - Principi di calcolo farmaceutico
vai al download >>

SUL BANCO