Sanità

nov302016

Contratto farmacisti, Mnlf: situazione insostenibile intervenga il ministro del Lavoro

Contratto farmacisti, Mnlf: situazione insostenibile intervenga il ministro del Lavoro
Una situazione «al limite dello schiavismo». A denunciarla con riferimento al personale laureato dipendente delle farmacie private, una lettera inviata dal Movimento nazionale liberi farmacisti al ministro del Lavoro Giuliano Poletti. Nella lettera i Liberi farmacisti denunciano la pesante situazione evidenziando come «il ricorso a voucher, stage post-laurea e contratti atipici siano la vera motivazione di un aumento del livello di disoccupazione nel settore». La lettera si sofferma poi sulla situazione economica con «una "speculazione" diventata sistema a danno del personale laureato. Personale che è tra i peggio pagati in Europa (7,20 euro/ora netti)».

Il Mnlf richiama l'attenzione del ministro sulle distorsioni del sistema farmacia «come la piaga dell'abusivismo professionale ove personale non laureato dispensa farmaci e consigli con una netta diminuzione del livello di sicurezza della salute dei pazienti» e chiede «un intervento diretto che porti le parti davanti al tavolo di trattativa per il rinnovo del Ccnl ormai scaduto da quasi quattro anni». La lettera, in conclusione, chiede «una mediazione che consenta di risolvere le numerose anomalie presenti nel rapporto di lavoro all'interno delle farmacie italiane. Mediazione e concertazione» conclude la lettera «chieste per tutelare quella figura professionale che è il reale asse portante del sistema farmaceutico italiano».


Marco Malagutti
discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Sacchetti E., Clerici M. La depressione nell'anziano
vai al download >>
separa
Principi e Pratica Clinica
Raccomandazioni sulla gestione della rinite allergica in farmacia
vai al download >>

SUL BANCO