Sanità

mar192014

Cottarelli: Ssn ancora sostenibile, no a cambiamenti radicali

cottarelli

«Il sistema sanitario nazionale è sostenibile, non credo che servano cambiamenti radicali». A sottolinearlo in audizione al Senato, Carlo Cottarelli commissario alla spending review. Cottarelli ha quasi completato la griglia di tagli che, nei prossimi giorni, sarà sottoposta all’attenzione del Comitato guidato dal premier Matteo Renzi e dal sottosegretario Graziano Delrio. «Le cifre massime di risparmio sono di 7 miliardi su base annua se si fosse iniziato a gennaio» ha spiegato Cottarelli. Partendo a maggio «dai 7-8 mesi si arriva a 5 miliardi. Prudenzialmente si può contare di sicuro su 3 mld» ha aggiunto il commissario incaricato del riordino della spesa pubblica «poi c'è un margine di incertezza, tutto dipende dalle decisioni politiche e da quanto si vuole spingere su certe leve». Questi numeri, ha proseguito, «sono aggiuntivi rispetto a legge stabilità». "Nel Patto della Salute» ha assicurato, dal canto suo, il ministro Beatrice Lorenzin «abbiamo previsto risparmi di circa dieci miliardi di euro, ovviamente non in un mese ma in tre anni». Nel mirino, i bilanci delle Regioni: già quest’anno dovrebbero garantire circa 600 milioni.

Marco Malagutti


discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>

SUL BANCO