farmaci

apr162020

Covid-19, Aifa autorizza sperimentazione con la colchicina

Covid-19, Aifa autorizza sperimentazione con la colchicina

L'Agenzia italiana del Farmaco ha autorizzato un nuovo studio per valutare l'efficacia e la sicurezza della colchicina su Covid-19, un farmaco indicato per la gotta e per i disturbi su base auto-infiammatoria

L'Agenzia italiana del Farmaco ha autorizzato un nuovo studio per la sperimentazione di farmaci per il trattamento di Covid-19 per valutare l'efficacia e la sicurezza della colchicina, un farmaco indicato per la gotta e per i disturbi su base auto-infiammatoria. Si tratta di uno studio multicentrico italiano, randomizzato, di fase II per valutare se il farmaco può rappresentare una valida terapia in pazienti affetti da Covid-19 già gravi.

Studio Colvid-19 testa vecchio farmaco per la gotta

La popolazione in studio è costituita da pazienti con polmonite da Covid-19 con deficit di saturazione dell'ossigeno e che richiedono assistenza in regime di ricovero. Lo studio è coordinato dall'Azienda ospedaliera di Perugia, sotto l'egida della Società italiana di Reumatologia (Sir), della Società italiana di Malattie infettive e tropicali (Simit) e dell'Associazione italiana Pneumologi ospedalieri (Aipo). La sperimentazione Colvid-19 ha ottenuto lo scorso 11 aprile il parere positivo del Comitato Etico Unico dell'Inmi Spallanzani. Vede tra i ricercatori principali Roberto Gerli, Massimo Andreoni e Venerino Poletti.
La colchicina, si legge nel protocollo, "è un farmaco anti-infiammatorio poco costoso, somministrato per via orale, che è stato inizialmente estratto dal colchico (o croco) autunnale ed è stato utilizzato per secoli".
discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>

SUL BANCO