FARMACI E DINTORNI

gen312011

Dai Cdc monito a non abusare di Haart come profilassi Hiv

Dai Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie di Atlanta (Cdc) arriva un invito a una maggior attenzione sull'uso troppo diffuso della combinazione di emtricitabina e tenofovir disoproxil fumarato (Truvada) di Gilead Sciences come prevenzione dell’infezione da virus Hiv. L’associazione di farmaci ha evidenziato in studi precedenti di diminuire del 44% il tasso di infezione in soggetti ad alto rischio. Gli esperti dei Cdc puntualizzano che il medicinale va usato solo da categorie particolari, soggetti omosessuali e bisessuali ad alto rischio di contagio. Il potenziale pericolo, secondo gli ufficiali sanitari del governo Usa, è che i medici prescrivano il prodotto troppo comunemente come profilassi preventiva e quindi venga utilizzato in modo superficiale anche da categorie non a rischio di contagio particolare, per esempio prima di un possibile rapporto sessuale a rischio. Truvada è per ora approvato dalla Food and drug administration per trattare l'infezione con il virus Hiv e non per profilassi.


discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Giua - Inquadramento clinico e gestione dei disturbi minori in farmacia
vai al download >>

SUL BANCO