farmaci

set262011

Dall’Ema restrizioni sull’antiaritmico dronedarone

A causa di un aumentato rischio a carico del fegato, del polmone e di eventi avversi cardiovascolari, deve essere prescritto solo dopo che siano state valutate opzioni alternative di trattamento

Il Comitato per i medicinali per uso umano (Chmp) dell’Agenzia europea dei medicinali  ha raccomandato di limitare l’uso di dronedarone per un aumentato rischio di danni epatici, polmonari e cardiovascolari. Il farmaco antiaritmico deve essere prescritto solo per mantenere il ritmico cardiaco in pazienti con fibrillazione atriale parossistica o persistente al fine di stabilizzare il ritmo sinusale a seguito di cardioversione con esito soddisfacente. A causa di un aumentato rischio a carico del fegato, del polmone e di eventi avversi cardiovascolari, dronedarone deve essere prescritto solo dopo che siano state valutate opzioni alternative di trattamento. Il Comitato, inoltre, ha raccomandato altre misure di minimizzazione del rischio per ridurre il pericolo di danni al fegato, al polmone e al sistema cardiovascolare.


discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>

SUL BANCO