farmaci

lug52014

Danno epatico indotto da farmaci. Nuove linee guida dall'Acg

Danno epatico indotto da farmaci. Nuove linee guida dall’Acg
Il danno epatico indotto da farmaci (Dili) è uno dei disturbi più impegnativi da diagnosticare e curare ma l'American college of gastroenterology (Acg) ha appena emesso nuove linee guida cliniche per aiutare i clinici nella gestione del problema. L'autore principale, Naga P. Chalasani, direttore della divisione di Gastroenterologia ed Epatologia dell'Indiana university school of medicine di Indianapolis, ha presentato un documento evidence-based per la diagnosi e la gestione dei Dili «con particolare attenzione a quelle causate da erbe e integratori dietetici o che si verificano in soggetti con sottostante malattie del fegato». Quella del Dili è una diagnosi di esclusione e richiede un'attenta anamnesi per la diagnostica differenziale. Il Dili è comunemente classificato come intrinseco (causato da farmaci che prevedibilmente determinano danni al fegato, come il paracetamolo) e idiosincrasica (che interessa solo individui sensibili, con rapporto di dosaggio meno consistente, e più varietà nella presentazione). Secondo le linee guida, la biopsia epatica può aiutare a confermare i sospetti di Dili e deve essere considerata se l'epatite autoimmune è un possibile fattore e se sono in considerazione immunosoppressori. La scala Rucam (Roussel Uclaf causality assessment method) è ampiamente usata per valutare la causalità nel sospetto di Dili, ma gli autori avvertono che potrebbe portare alla sottovalutazione dei rischi connessi con i supplementi a base di erbe o dietetici. Avvisano infatti che «nel Rucam la presenza di un avvertimento marcato di epatotossicità aumenta il punteggio, ma dato che avvisi del genere non esistono nelle etichette di integratori a base di erbe o dietetici, il punteggio più alto raramente potrebbe essere assegnato». «La maggior parte di questi prodotti non sono ben regolamentati» afferma il coautore Herbert Bonkovsky, consulente senior per la ricerca del Carolinas HealthCare system, a Charlotte. «In alcuni integratori a base di erbe e dietetici sono state trovate anche tracce di metalli pesanti e farmaci da prescrizione». Le linee guida, infine, comprendono una tabella dei più comuni farmaci da banco e da prescrizione e integratori che causano Dili. Le associazioni più frequenti riguardano antibiotici (amoxicillina/acido clavulanico) e integratori a base di erbe (estratto di tè verde in cima) e dietetici. (A.Z.)

discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Schramm - La farmacia online
vai al download >>

SUL BANCO