Sanità

ott182016

Ddl concorrenza, Calenda (Mise): via libera dopo il referendum. Bicameralismo paritario non funziona

Ddl concorrenza, Calenda (Mise): via libera dopo il referendum. Bicameralismo paritario non funziona
Prima del referendum «non credo che arriverà un sì definitivo» al Ddl concorrenza. Se qualcuno ancora avesse avuto dei dubbi sui tempi di approvazione del Ddl concorrenza ormai in rampa di lancio da oltre un anno, ci ha pensato il ministro dello Sviluppo economico Carlo Calenda a scongiurarli: il via libera alla legge dovrà aspettare il voto del referendum costituzionale del 4 dicembre. «Nel caso» ha proseguito Calenda «sarebbe approvata dal Senato e dovrebbe tornare alla Camera. È stato approvato alla Camera, a settembre scorso, un buon testo. Il Senato ha fatto, legittimamente, le sue modifiche e quindi deve ripassare alla Camera. Questo è un esempio chiarissimo del perché il bicameralismo paritario così non funziona» ha aggiunto il ministro. «Se fosse passato il referendum, con la riforma questo non sarebbe accaduto e avremmo la legge. Così non funziona, non si può avere una legge annuale che impiega sette-ottocento giorni a passare. Di questo discuterò anche con l'Autorità per la concorrenza, per strutturare un veicolo che funzioni meglio».


Marco Malagutti
discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Raccomandazioni sulla gestione della rinite allergica in farmacia
vai al download >>
separa
Principi e Pratica Clinica
Ascioti - Reparto dermocosmetico - Guida al cross-selling
vai al download >>

SUL BANCO