Sanità

mag262016

Ddl concorrenza, nuovo stop. Calenda: no a compromessi al ribasso

Ddl concorrenza, nuovo stop. Calenda: no a compromessi al ribasso
Dopo due giorni soltanto, utili a definire alcuni aspetti di non particolare rilievo, come atteso la discussione sul Ddl concorrenza in Commissione industria si è arrestata nuovamente. L'esame riprenderà dopo le elezioni del 5 giugno e i nodi del provvedimento, tra i quali quelli riguardanti le farmacie e la questione lobby, verranno affrontati tutti dopo le elezioni amministrative. È prevista, infatti, per il 9 giugno la presentazione di ulteriori emendamenti, a quel punto l'esame dovrebbe subire un'accelerata e approdare nell'aula di Palazzo Madama entro fine giugno. I lavori sono in netto ritardo rispetto alla tabella di marcia stilata nel Def che prevedeva l'approvazione definitiva del provvedimento, con il secondo ok dalla Camera, perciò, entro giugno. All'assemblea di Confindustria, intanto, il nuovo ministro per lo Sviluppo economico Carlo Calenda sottolinea come «la legge sulla concorrenza in discussione al Senato non è la migliore possibile. Ma contiene alcune disposizioni importanti e comunque sarebbe un segnale deleterio ricominciare il lavoro da capo. Dobbiamo portarla a casa prima dell'estate e senza compromessi a ribasso».

Marco Malagutti
discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Sacchetti E., Clerici M. La depressione nell'anziano
vai al download >>
separa
Principi e Pratica Clinica
Raccomandazioni sulla gestione della rinite allergica in farmacia
vai al download >>

SUL BANCO