Sanità

mag22014

Decreto Irpef, Croce (Enpaf): la misura ci tocca in modo relativo

busta paga

L’aumento dell’aliquota sulle rendite finanziarie contenuto nel “decreto Irpef” licenziato dal Governo «è una misura che farà sentire il suo peso ma non tocca in maniera particolare le pensioni dei farmacisti». Così il presidente Enpaf Emilio Croce interviene sull’allarme lanciato da Adepp in merito alla riduzione degli assegni pensionistici per i professionisti. «Il grosso dei nostri investimenti sul mercato obbligazionario è sui titolo di stato» spiega il presidente dell’ente previdenziale di categoria. «E i titoli di stato mantengono la vecchia aliquota, per cui non ci dovrebbe essere aumento di tassazione. Concordiamo» continua Croce «sull’inopportunità di una sperequazione di questo tipo a danno dei fondi complementari. MA, ciò premesso la nostra categoria dovrebbe essere relativamente toccata dalla misura». L’auspicio comune resta, comunque, quello di una modifica al decreto durante l'iter di conversione in Parlamento, anche se non sarà facile trovare una copertura alternativa per l’entrata garantita dalla nuova aliquota.

Marco Malagutti


discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Raccomandazioni sulla gestione della rinite allergica in farmacia
vai al download >>
separa
Principi e Pratica Clinica
Ascioti - Reparto dermocosmetico - Guida al cross-selling
vai al download >>

SUL BANCO