farmaci

giu132018

Depressione da farmaci più probabile con tre o più terapie concomitanti

Depressione da farmaci più probabile con tre o più terapie concomitanti

Secondo uno studio pubblicato su JAMA, l'uso di farmaci soggetti a prescrizione che hanno come potenziale effetto avverso la depressione è piuttosto comune, e l'assunzione contemporanea di più medicinali di tale tipo è associata a una maggiore probabilità di depressione concomitante. «Negli Stati Uniti i farmaci soggetti a prescrizione sono sempre più utilizzati negli adulti e molti di questi medicinali sono potenziale causa di depressione. Abbiamo voluto evidenziare l'uso di farmaci da prescrizione che elencano tra gli effetti avversi la depressione e valutare l'effettiva associazione tra il loro uso e la depressione» spiega Dima Mazen Qato, della University of Illinois a Chicago, autrice principale del lavoro. I ricercatori hanno quindi analizzato cinque cicli di due anni (dal 2005-2006 al 2013-2014) del National Health and Nutrition Examination Survey, che comprendeva indagini effettuate in adulti statunitensi, per rilevare l'uso di farmaci con depressione come potenziale effetto negativo.

L'analisi è stata eseguita tra gli adulti in generale, escludendo gli utilizzatori di antidepressivi, e poi tra gli adulti trattati con antidepressivi e con ipertensione. In totale sono stati inclusi 26.192 adulti (età media, 46,2 anni, donne per il 51,1%) e il 7,6% di essi ha riferito di essere affetto da depressione. La prevalenza totale stimata dell'uso di farmaci che possono indurre depressione come effetto avverso era del 37,2%, con una tendenza in crescita dal 35,0% negli anni 2005-2006 al 38,4% nel 2013-2014. Il 6,9% dei partecipanti ha riferito l'uso concomitante di tre o più farmaci che elencavano la depressione come effetto avverso potenziale nel 2005-2006 e il 9,5% lo ha fatto nel 2013-2014. In analisi aggiustate con l'esclusione degli individui che utilizzavano antidepressivi, il numero di farmaci potenzialmente in grado di causare depressione è stato associato a un aumento della prevalenza della depressione concomitante. Infatti la prevalenza stimata della depressione è risultata del 15% per coloro che segnalavano l'uso di tre o più farmaci con depressione come possibile effetto avverso rispetto al 4,7% per quelli che non usavano tali medicinali. Questi schemi si sono ripresentati anche nelle analisi limitate agli adulti trattati con antidepressivi, agli adulti ipertesi e dopo aver escluso gli utilizzatori di qualsiasi farmaco psicotropo.

JAMA 2018. doi: 10.1001/jama.2018.6741 http://jamanetwork.com/journals/jama/fullarticle/10.1001/jama.2018.6741


discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>
separa
Principi e Pratica Clinica
Garattini S., Bertelè V. Farmaci sicuri
vai al download >>

SUL BANCO