farmaci

set222022

Depressione, ketamina trattamento promettente ma sperimentale. I risultati di uno studio

Depressione, ketamina trattamento promettente ma sperimentale. I risultati di uno studio

La ketamina, psichedelico usato in ambito medico come anestetico, è considerato un trattamento di salute mentale promettente ma sperimentale

La ketamina, psichedelico usato in ambito medico come anestetico e illegalmente come droga, è considerato un trattamento di salute mentale promettente ma sperimentale. In uno studio su oltre 400 pazienti, pubblicato sul Journal of Clinical Psychiatry, i ricercatori hanno riscontrato una significativa riduzione dei sintomi della depressione: coerentemente con studi precedenti, il 72% dei pazienti ha visto un miglioramento del proprio umore e il 38% era privo di sintomi dopo 10 infusioni.


Versione intranasale approvata dalla Food and Drug Administration

La ketamina è una miscela di due molecole speculari. Una versione intranasale di una di queste molecole (esketamina) è approvata dalla Food and Drug Administration statunitense per la depressione resistente al trattamento. Lo studio ha incluso 424 pazienti con disturbo depressivo maggiore che hanno ricevuto almeno un'infusione di ketamina in una clinica specializzata. La maggior parte dei partecipanti aveva fallito precedenti prove farmacologiche. I pazienti nello studio sono stati in genere iniziati con 0,5 mg/kg di ketamina, con la dose titolata per ottenere sintomi di dissociazione parziale. La dose mediana somministrata dopo la titolazione è stata di 0,93 mg/kg in 40 minuti. Ad ogni visita clinica, tutti i partecipanti hanno completato il Patient Health Questionnaire-9 (PHQ-9) e il Generalized Anxiety Disorder-7 (GAD-7). I risultati hanno mostrato che i punteggi totali di PHQ-9 sono diminuiti del 50% durante il trattamento, con gran parte del miglioramento ottenuto entro 4-6 settimane.


Dibattito aperto su effetti collaterali

Gerard Sanacora, direttore dello Yale Depression Research Program e dello Yale New Haven Hospital Interventional Psychiatry Service, ha affermato che lo studio, in cui non era coinvolto, ha diversi limiti: includeva solo pazienti che hanno pagato 500 dollari ad infusione, non menziona dati etnici e socioeconomici dei pazienti e fornisce poche informazioni sullo stato di salute base dei pazienti. Lo studio, condotto dalla clinica della ketamina su un gruppo di pazienti auto-selezionati, ha anche altri limiti. Gli autori dello studio, infatti, hanno riconosciuto che non esiste un sistema per tenere traccia degli effetti collaterali tra i pazienti. Gli infermieri che hanno seguito telefonicamente i pazienti dopo i trattamenti hanno registrato due tentativi di suicidio. I medici hanno affermato la necessità di avere maggiori informazioni sugli effetti per un periodo più lungo di tempo con un set più ampio più pazienti. Sebbene lo studio abbia questi limiti, ribattono i ricercatori, i risultati sembrano chiarire come la ketamina possa offrire qualcosa alle persone con depressione resistente ai farmaci. Dopo la pandemia, depressione, ansia e idee suicide hanno raggiunto livelli storici, soprattutto tra bambini e adolescenti. Gli esperti affermano che sono necessarie riforme urgenti per il sistema di salute mentale sottofinanziato, frammentato e di difficile accesso. I ricercatori hanno affermato che lo studio potrebbe offrire una maggiore comprensione del potenziale della ketamina per il trattamento delle persone con depressione e una speranza in più in mezzo alla grave crisi di salute mentale in corso. Gli esperti affermano che la ketamina non dovrebbe essere considerata la prima opzione per le persone con depressione o idee suicide, dati gli altri farmaci e terapie che si sono dimostrati efficaci. Patrick Oliver, ricercatore capo e direttore medico di MindPeace Clinics, ha affermato che la depressione in questo periodo "È un'epidemia", aggiungendo "E abbiamo trovato un farmaco che costa pochi centesimi e sta curando questi pazienti". Il Dott. Carlos Zarate Jr. ha notato che lo studio ha dimostrato che la ketamina ha aiutato le persone con depressione resistente ai farmaci. Ma l'accettazione diffusa del farmaco richiederà tempo, ha affermato Zarate, citando la mancanza di dati a lungo termine e il rischio di un potenziale di abuso della sostanza.
discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>

SUL BANCO


chiudi