Benessere

apr162012

Diabete, gli ftalati raddoppiano il rischio

L’esposizione a sostanze contenute nella plastica e nei cosmetici, gli ftalati (i plastificanti più comuni al mondo) avrebbe raddoppiato il rischio di ammalarsi di diabete. Lo dimostra una ricerca condotta da Monica Lind dell'università di Uppsala e pubblicata sulla rivista Diabetes Care. Quello svedese non è il primo studio in cui si lega il diabete, che oggi è diffuso a livelli epidemici nel mondo, all'esposizione a sostanze chimiche: per esempio il rischio diabete sale se si è esposti a inquinanti organici persistenti (Pop) come i Pcb (policlorurati) e le diossine. Il gruppo della Lind ha coinvolto oltre 1000 persone di 70 anni nella ricerca e visto che le persone con livelli di ftalati nel sangue anche di poco elevati hanno un rischio di ammalarsi di diabete che è doppio rispetto a coloro che hanno invece pochi ftalati nel sangue. Anche tenuto conto di tutti i fattori di rischio tipici del diabete, come sovrappeso, sedentarietà e troppi grassi nel sangue, l'associazione tra diabete e ftalati resta. Poiché gli ftalati sono molto usati, secondo gli autori questo studio, benché preliminare, è importante e andrebbe esteso a un campione maggiore di persone.

Diabetes Care, April 12 2012


discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>

SUL BANCO


chiudi