Galenica

set182020

Diabete neonatale, glibenclamide in sospensione orale: preparazione galenica

Diabete neonatale, glibenclamide in sospensione orale: preparazione galenica

Il trattamento del diabete neonatale può avere diversi approcci terapeutici, uno di questi è l'utilizzo di sospensioni orali a base di glibenclamide

Il trattamento del diabete neonatale può avere diversi approcci terapeutici, uno di questi è l'utilizzo di sospensioni orali a base di glibenclamide. Questa sulfanilurea ha, come le altre sulfaniluree, un'azione farmacologica a breve termine ed una a lungo termine.
Nella prima fase del trattamento, a cui corrisponde l'azione a breve termine, il farmaco aumenta la secrezione dell'insulina dalle cellule del pancreas provocando inoltre la degranulazione delle stesse. Il rilascio dell'insulina dal pancreas è molto rapido e la sulfanilurea sembra stimolare l'affluenza di calcio all'interno delle cellule dell'isolotto di Langerhans.
Il farmaco inoltre aumenta le concentrazioni di AMP ciclico a livello delle isole pancreatiche e influenza il controllo adrenergico sul rilascio dell'insulina. Nella fase farmacologica a lungo termine le attività principali dell'antidiabetico sembrano essere una intensificazione dell'azione dell'ormone a livello dei tessuti periferici e la riduzione della emissione del glucosio dal fegato.


Testato con risultato soddisfacente

In uno studio del 2019, Polak e Beltrand ne hanno provato l'efficacia per il trattamento del diabete neonatale secondari a mutazioni del canale del potassio. Il Gruppo di pazienti a cui è stato somministrato il trattamento è estremamente esiguo (10), e con ampio range di età (0.1-16 anni), da cui l'impiego sia di compresse che di sospensioni. Tuttavia, la forma farmaceutica non ha avuto impatto sull'efficacia farmacologica. Il trattamento è durato da 1 a 3 mesi a seconda dei pazienti, con un risultato soddisfacente nella riduzione dell'emoglobina glicata e qualche effetto collaterale che tuttavia non ha portato all'interruzione del trattamento. Effetti collaterali che si potrebbero manifestare sono dolore addominale, ipoglicemia, nausea, capogiri e un leggero effetto diuretico.

Esempio formulativo

Esempio formulativo
Materiali: bilancia, mortaio e pestello, becher, bacchetta di vetro, piastra riscaldante
Glibenclamide secondo indicazione medica
Xanthan gum 200 mg Metilparaben 80 mg
Propilparaben 20 mg
Acqua distillata qb a 100 ml

Portare 50ml di acqua all'ebollizione e disciogliervi la miscela di parabeni. Disperdere quindi a pioggia la gomma xantano. In un mortaio, tritare le compresse di glibencalmide (o il principio attivo) e quindi sospendere la polvere risultante addizionandoci in progressione geometrica il contenuto del becher. Portare a volume con acqua. Si effettueranno controlli di ridispersibilità delle fasi (se si forma cake), di tenuta della confezione e di correttezza della quantità erogata.

Luca Guizzon
Farmacista clinico territoriale, esperto di fitoterapia, Farmacia Campedello, Vicenza


Fonti

Medicamenta EJHP ; 23: 4: 213-21 Pediatr Diabetes 2019 May;20(3):246-254. GLID-KIR study group 8. 2016
discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>

SUL BANCO