Sanità

nov272017

DiaDay, 160 mila screening in 11 giorni. Dal 4 dicembre questionario di nuovo online

DiaDay, 160 mila screening in 11 giorni. Dal 4 dicembre questionario di nuovo online
Oltre 160mila questionari raccolti in 11 giorni da 5.600 farmacie aderenti alla campagna di screening per il diabete. Questi i numeri comunicati da Federfarma che dal 14 al 24 novembre ha realizzato la campagna DiaDay, con il supporto incondizionato di Teva come sponsor educazionale e in collaborazione con Aild (Associazione italiana Lions per il diabete) e Sid (Società italiana di diabetologia) e il patrocinio di Fofi, Intergruppo parlamentare Qualità di vita e diabete, Fenagifar (Federazione nazionale associazioni giovani farmacisti) e Amd (Associazione medici diabetologi).
Le cifre, precisa il sindacato, arrivano da Promofarma che per l'intera durata dell'iniziativa ha monitorato in tempo reale accessi e invio dei questionari compilati dalle farmacie. "Il quadro che ne emerge - commenta Federfarma - è quello di un successo senza precedenti: non solo si tratta della prima campagna di prevenzione condotta dalle farmacie sull'intero territorio nazionale, i numeri finali dicono che è anche uno degli screening più significativi della storia sanitaria di questo Paese, perché la mole dei dati raccolti consentirà di disegnare una mappa del rischio diabete con un livello di dettaglio senza precedenti». Anche il livello di partecipazione rappresenta una "novità assoluta": "Anche se non tutte le farmacie che hanno aderito alla campagna (7.600) hanno poi effettuato autoanalisi e compilato questionari, la distribuzione territoriale degli esercizi effettivamente partecipanti (nella tabella sotto le percentuali per regione) assicura ai dati della campagna un livello di affidabilità di tutto rispetto".

Il ringraziamento a tutti i titolari che hanno partecipato arriva dal presidente di Federfarma, Marco Cossolo che sull'house organ si rivolge anche alle organizzazioni territoriali che «hanno collaborato attivamente alla buona riuscita dell'iniziativa, così come al board scientifico e a tutte le aziende che hanno supportato le farmacie in questa campagna». «Si è trattato di una delle più significative iniziative di prevenzione mai promosse nel nostro Paese» aggiunge Vittorio Contarina, vicepresidente della Federazione «i risultati verranno resi pubblici a breve in modo da consentire alle autorità sanitarie di disporre di informazioni utili ad affrontare una delle patologie dal più forte impatto sociale». Tra le regioni più attive spiccano Piemonte, Lombardia e Puglia, con oltre 16 mila questionari inviati, seguite da Lazio, Campania, Veneto con oltre 12 mila.
«Un ottimo risultato - commenta Salvatore Butti, seniore director BU generics, Otc & Portfolio di Teva Italia - Teva, da parte sua, è più che soddisfatta di sostenere progetti come questo che contribuiscono a evidenziare il ruolo sociale della farmacia e a riqualificare la professionalità del farmacista, in termini di presa in carico del paziente e di educazione sanitaria. Che io mi ricordi il DiaDay è la più grande iniziativa di prevenzione svolta sul territorio, visto che ha coinvolto quasi la metà delle farmacie italiane».

Federfarma fa sapere che, per quanto la campagna sia conclusa, non termina l'impegno delle farmacie nella prevenzione quotidiana: «dal 4 dicembre il questionario messo a punto nello screening tornerà online - sempre nell'area riservata del portale Federfarma.it - e potrà tornare a essere utilizzato da quelle farmacie che vorranno offrire ai propri clienti l'autoanalisi della glicemia abbinata a una valutazione del rischio diabete. In attesa, ovviamente, che nel 2018 parta la seconda edizione della campagna».


discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>
separa
Principi e Pratica Clinica
Garattini S., Bertelè V. Farmaci sicuri
vai al download >>

SUL BANCO