Sanità

lug272015

Diclofenac da banco: nuovi limiti di sicurezza

Diclofenac da banco: nuovi limiti di sicurezza

L'Agenzia italiana del farmaco ha diramato una nuova Nota informativa importante sulle modalità di utilizzo dei medicinali contenenti diclofenac ad uso orale senza obbligo di ricetta. L'entrata in vigore del provvedimento è immediata, pertanto i farmacisti e gli altri operatori sanitari sono invitati ad informare i pazienti sulle nuove limitazioni d'uso per i medicinali da banco a base di diclofenac:

  • non utilizzare per curare l'influenza e gli stati febbrili
  • non usare nei bambini al di sotto dei 14 anni
  • non superare la dose massima giornaliera di 75 mg
  • non superare i 3 giorni di terapia

Inoltre, i pazienti devono essere sensibilizzati sull'importanza dell'appropriatezza di utilizzo di tali medicinali e sugli eventuali rischi cardiovascolari e gastrointestinali ad essi associati. L'Aifa ha deciso di introdurre queste misure precauzionali in seguito alle conclusione dell'Ema - nel 2013 - sul rischio cardiovascolare associato alla somministrazione di diclofenac, accertato che sebbene il rischio sia dose-dipendente e correlato soprattutto a dosi elevate, non esiste una chiara dose limite oltre la quale il rischio aumenti considerevolmente. I farmaci attualmente in commercio in Italia ai quali si applica questa nota sono: Dicloreum dolore di Alfa Wassermann; Itamifast di Fidia Farmaceutici; Flector dolore di Ibsa Farmaceutci; Novapirina e Voltadvance di Novartis Consumer Health.



discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Garattini S., Bertelè V. Farmaci sicuri
vai al download >>

SUL BANCO