Sanità

mag302019

Dipendenza da smartphone, pediatri: ecco come riconoscerla

Dipendenza da smartphone, pediatri: ecco come riconoscerla
Difficoltà a resistere all'impulso di utilizzare lo smartphone, irritabilità e ansia quando non lo si usa per un po', uso prolungato e in situazioni di pericolo fisico (in auto) o che compromettono relazioni o risultati. Sono solo alcuni dei criteri e campanelli d'allarme che, dicono i Pediatri della Sip (Società italiana di pediatria) in un nuovo Position Statement, per riconoscere la dipendenza da smartphone negli adolescenti (elaborati da studi della Corea del Sud), presentato in occasione del 75° Congresso Italiano di Pediatria in corso a Bologna. La maggior parte delle ricerche è stata condotta negli Usa e in Paesi asiatici come Cina e Corea, che per primi hanno sperimentato la diffusione su ampia scala delle tecnologie digitali, ma anche i possibili rischi dell'iperconnessione, come isolamento sociale e vera e propria dipendenza. A tal proposito in Corea - dove la dipendenza da smartphone è riconosciuta come una vera e propria patologia al pari di quella dall'alcol o dalla droga - l'8,4% degli adolescenti ne è affetto.

In Italia ci sono pochi studi, ma secondo dati Istat riferiti al 2018 l'85% degli adolescenti tra 11 e 17 anni usa quotidianamente il telefonino, il 72% naviga su internet tutti i giorni, percentuale che solo 4 anni fa era del 56%. Le più frequenti utilizzatrici sono le ragazze (l'87,5% usa il telefono tutti i giorni).  L'accesso a internet è fortemente trainato dagli smartphone, solo il 27% si connette dal pc, percentuale che nel 2014 era del 40%. Circa il 60% dei ragazzi controlla lo smartphone come prima cosa appena svegli e come ultima cosa prima di addormentarsi (2).  Il 63% (tra 14 e 19 anni) usa lo smartphone a scuola durante le lezioni; il 50% dichiara di trascorrere dalle 3 alle 6 ore extrascolastiche al giorno con lo smartphone in mano.

Quello che emerge dalle ricerche è che è alla base del Position Statement della Sip è che le ragazze sono tre volte più a rischio di dipendenza e di uso compulsivo dello smartphone. "La dipendenza è favorita dal facile accesso agli smartphone in qualunque momento della giornata e in ogni luogo in cui ci si trovi ed è associata a sbalzi d'umore, isolamento, perdita del controllo, ansia, astenia e depressione. Internet spesso rappresenta un rifugio soprattutto per i soggetti più timidi e con difficoltà a instaurare relazioni con i coetanei: evidenze scientifiche hanno confermato che la dipendenza dagli smartphone può essere causata soprattutto da noia e solitudine. Quando l'isolamento diventa patologico, cioè "più di 12 ore trascorse su internet mostrando sintomi importanti di patologie psichiatriche", si parla di un fenomeno chiamato "Hikikomori che in Italia coinvolge circa 120 mila adolescenti". Poi c'è l'impatto sul sonno: l'uso di 5 o più ore dei media device aumenta il rischio di dormire meno rispetto a chi li utilizza solo un'ora al giorno e studi recenti dimostrano che l'uso dei media device prima di dormire riduce la durata totale del sonno di ben 6 ore e mezzo durante la settimana scolastica. C'è poi un calo dell'apprendimento, minore concentrazione, con conseguenti scarsi risultati scolastici. La disattenzione è causa incidenti: dati dei CDC americani (Centers for Disease Control and Prevention), gli Stati Uniti hanno registrato nel 2018 un aumento del 5% degli incidenti mortali che coinvolgono gli adolescenti: tra le cause, un utilizzo improprio dello smartphone da parte dei ragazzi impegnati ad ascoltare musica, giocare o rispondere ai messaggi mentre camminavano o attraversavano la strada. L'impatto riguarda anche gli occhi con il disturbo di secchezza oculare, i muscoli del collo e spalle con dolori articolari e muscolari.

E per capire se c'è dipendenza devono esserci almeno 3 di questi sintomi:
- Difficoltà a resistere all'impulso di utilizzare lo smartphone
- Irritabilità e ansia durante un periodo di astinenza da smartphone
- Uso dello smartphone per un periodo più lungo di quanto vorresti
- Desiderio persistente e/o tentativi falliti di abbandonare o ridurre l'uso dello smartphone
- Incapacità a staccarsi dallo smartphone
- Uso eccessivo e prolungato degli smartphone nonostante la conoscenza di un problema fisico o psicologico causato dall'iperconnessione.
 
Ma potrebbe già essere un danno, se sono presenti almeno 2 dei seguenti sintomi
- l'uso eccessivo di smartphone comporta persistenti o ricorrenti problemi fisici o psicologici
- l'uso dello smartphone avviene in una situazione di pericolo fisico (ad es. uso di smartphone mentre si guida o si attraversa la strada) o di rischio di altre conseguenze sulla vita quotidiana
- l'uso eccessivo dello smartphone compromette le relazioni sociali, i risultati scolastici o le prestazioni lavorative
-l'uso eccessivo di smartphone "ruba" il tuo tempo
discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>

SUL BANCO