Sanità

mar72011

Distribuzione dei farmaci, accordo a Pordenone

Federfarma Pordenone, Ass 6 e Assofarm hanno siglato un’intesa che promuove la distribuzione per conto dell’Azienda sanitaria nelle farmacie territoriali, come previsto dalla legge 405/2001. Per effetto dell’intesa che, come sottolinea la nota di Federfarma Pordenone, determinerà importanti risparmi, il cittadino adesso potrà ritirare il proprio farmaco nella farmacia sotto casa, non sottostando quindi più né agli orari limitati di apertura del Distretto sanitario né all’obbligo dello spostamento, oneroso economicamente, mentre l’Ass ha l’obiettivo di conseguire un risparmio pari a 700mila Euro, nell’anno in corso rispetto ai dati di spesa relativi al 2010. Il presidente di Federfarma Pordenone Giorgio Paludo auspica che anche le altre Aziende sanitarie seguano l’esempio dell’Area Vasta pordenonese. «La ricetta è semplice ragionare tutti insieme, Azienda e farmacie, per far quadrare i conti della sanità regionale senza scadere nel disservizio all’utenza. Visti i conti aziendali abbiamo pensato ad una proposta di collaborazione che non pregiudicasse l’interesse degli attori coinvolti, compresi i cittadini. Un esempio: se le farmacie non riuscissero, con il loro contributo, a consentire all’Azienda di raggiungere il traguardo di 700mila euro di risparmio sulla spesa farmaceutica, distribuirebbero per la differenza i farmaci gratuitamente».


discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>

SUL BANCO