Sanità

giu112011

Doping, il ministero chiede pene severe per farmacisti trafficanti

Più severità per i farmacisti che vendono sottobanco o procacciano sostanze dopanti. È questo uno dei passaggi contenuti nella relazione annuale al Parlamento del Ministero della salute

Più severità per i farmacisti che «vendono sottobanco o procacciano sostanze dopanti». È questo uno dei passaggi contenuti nella relazione annuale al Parlamento del Ministero della salute che contiene l'analisi della commissione per la vigilanza e il controllo sul doping. «È inaccettabile» aggiunge il documento «che il farmacista-trafficante fruisca di un trattamento sanzionatorio più blando rispetto a quello di qualsiasi altro trafficante». Altro aspetto di rilievo riguarda le sostanze dopanti invisibili, in costante aumento. Tra queste la relazione segnala le emoglobine di origine animale, i fattori di crescita come proteine capaci di stimolare la proliferazione e il differenziamento cellulare e infine le gonadoreline, sostanze che stimolano la secrezione di ormoni sessuali. La commissione informa che sono in corso studi per approfondire le modalità di riscontro di questi farmaci. I dati del 2010 confermano la tendenza all'incremento dell'uso di farmaci e prodotti “salutistici” che non sono vietati per doping. Il 65% degli atleti sottoposti a controllo hanno dichiarato di aver assunto questi prodotti. Al primo posto ci sono i farmaci antiinfiammatori non steroidei (Fans); al secondo ci sono vitamine, antiossidanti, sali minerali e dietetici-nutrizionali come aminoacidi ramificati e creatina. La commissione mette in guardia dall'abuso da parte degli sportivi di queste sostanze: «c'e' il rischio di risposte fisiologiche acute cardiovascolari, respiratorie e metaboliche che possono alterare l'effetto di questi farmaci e il loro percorso nell'organismo». Ma c'é molto di più: l'Istituto Superiore di Sanità e i Nas dei Carabinieri hanno messo a punto un programma per controllare in particolare la salubrità degli integratori alimentari perche «soprattutto per quelli acquistati via internet non sempre c'é la garanzia dei contenuti effettivi rispetto a quelli dichiarati e sulle modalità di preparazione».


discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>

SUL BANCO