Sanità

feb12017

Dpc Lazio, da oggi nuovo elenco Dpc a regime. Ecco come cosa cambia

Dpc Lazio, da oggi nuovo elenco Dpc a regime. Ecco come cosa cambia
A partire dal 1 febbraio nella Regione Lazio entrerà a regime una modifica all'elenco dei medicinali erogabili in Dpc e, a sua volta, in Ssn. È quanto segnala Federfarma (regionale?) tramite la circolare n. 032/17. La Regione, per alcune molecole inserite nell'elenco Dpc, ha effettuato una gara di acquisto dei relativi medicinali. Sostanzialmente, con tale gara, tra i farmaci con il medesimo principio attivo, è stato scelto un unico farmaco vincitore: se questo sarà un generico, sarà disponibile in piattaforma anche un brand, se il vincitore sarà un brand non saranno disponibili referenze generiche o altri brand. I farmaci che non hanno vinto la gara non saranno più in Dpc e neanche nel Ssn, dunque nella normale distribuzione. «Sono 9 o 10 le molecole che sono state toccate da queste gare - spiega a Farmacista33 il presidente di Federfarma Lazio Osvaldo Moltedo - circa i 10% dei prodotti in dpc, due o 3 più conosciuti. Una politica già adottata in Sicilia, Puglia e da altre regioni, che permette di generare un risparmio».

In questo modo, viene ridotta la moltitudine di possibilità di prescrizione data da farmaci analoghi ma di brand diversi, in favore dell'acquisto di un numero più elevato di pezzi dello stesso prodotto con sconti maggiori. La ragione della carenza di alcuni brand di farmaci registrata durante l'ultimo periodo è stata dovuta proprio ad un anticipato esaurimento dei prodotti non aggiudicatari della gara. Tale situazione si andrà a normalizzare dopo il 1° febbraio, quando il farmacista potrà sostituire i medicinali. A tale scopo è stato predisposto un cartello da esporre al pubblico che spiega l'attuale situazione. Prendiamo il caso di Olanzapina 10 mg Pippo, Olanzapina 10 mg Pluto, Olanzapina 10 mg Paperino, Olanzapina 10 mg Paperoga. La gara, vinta da Olanzapina 10 mg Pippo; prevede che gli altri delle marche Pluto, Paperino, Paperoga, ecc., saranno automaticamente fuori dalla DPC ma anche dalla convenzionata SSN cioè in "fascia C Regione Lazio".

Ciò equivale a dire che se la farmacia dovesse erogare in Ssn Olanzapina 10 mg Pluto per errore, queste confezioni non gli saranno rimborsate, né in DPC né in convenzionata. Tuttavia, qualora non presente la dicitura "non sostituibile", il paziente può scegliere di prendere Olanzapina 10 mg Pippo in Dpc, o in alternativa lo Zyprexa 10 mg (non pagando al momento alcuna differenza di prezzo) sempre in Dpc. Due farmaci analoghi che non hanno vinto la gara sono, ad esempio, Januvia o Xelevia. Questi farmaci sono fuori sia dalla Dpc che dal Ssr. Alla presentazione di una ricetta di Januvia o Xelevia in Dpc, il farmacista dovrà proporre la sostituzione con Tesavel (co-brand) in Dpc, sempre se il medico non ha apposto eventuale dicitura "non sostituibile" che costringerebbe la redazione di una nuova ricetta. I medici sono stati informati da parte della Regione Lazio, quindi, a parte qualche criticità iniziale, sicuramente entro breve il sistema andrà a regime senza particolari difficoltà. Eventualmente gli uffici sono sempre a disposizione per la risoluzione dei problemi.


Attilia burke
discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>

SUL BANCO