Sanità

mag152017

Elezioni, l'Emilia Romagna spaccata sul voto regionale e nazionale

Elezioni, l’Emilia Romagna spaccata sul voto regionale e nazionale
Non è corretto affermare che il Consiglio dell'Unione Emilia-Romagna sia schierato a larga maggioranza con la lista Farmacia Futura anche perché «è talmente diviso che in occasione delle ultime elezioni dopo una prima votazione terminata con un risultato di parità, si è dovuto votare nuovamente il 3 maggio». A puntualizzare sulle dichiarazioni di voto da parte della rappresentanza sindacale dell'Emilia Romagna è Dante Baldini, Presidente Federfarma Reggio Emilia, «a nome delle province che si dissociano dal comunicato di Federfarma Emilia-Romagna a sostegno di Farmacia Futura», in riferimento a quanto annunciato nei giorni scorsi dal Consiglio Direttivo di Federfarma Emilia-Romagna. Il Neo-Presidente dr. A. Gallina Toschi, spiega Baldini, «assicura un voto politico favorevole, con larga maggioranza, al programma proposto da "Farmacia Futura" e premesso che, com'è noto, il Consiglio dell'Unione regionale è talmente diviso (come dimostrato in occasione delle ultime elezioni) che, dopo una prima votazione terminata con un risultato di parità, si è dovuto votare nuovamente il 3 maggio, è giusto ribadire che in ambito nazionale il voto di ogni provincia è assolutamente libero e segreto». Con questa premessa Baldini sottolinea che l'affermazione di Gallina Toschi «è errata, politicamente strumentale e risponde solo a finalità ed ambizioni di carattere personale». A riprova di quanto sostenuto, Baldini ribadisce il sostegno ad Annarosa Racca e la propria candidatura nel relativo Consiglio di Presidenza.
E conclude: «Da parte nostra avremmo auspicato che l'Unione regionale non venisse utilizzata come strumento di lotta politica, ma come luogo di confronto in un contesto già sufficientemente lacerato dalle votazioni per l'elezione del Presidente regionale. Presidente, al quale, evidentemente, la recente esperienza elettorale non ha insegnato nulla e che, invece di ricompattare la propria organizzazione, punta ad accentuare la spaccatura in nome di altre posizioni; a tal proposito, si invita il Presidente di Federfarma Emilia-Romagna a tener fuori l'Unione regionale dalla campagna elettorale e, in tale contesto, a parlare a titolo personale».

Simona Zazzetta
discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Schramm - La farmacia online
vai al download >>

SUL BANCO