Sanità

gen302013

Elezioni, Mandelli: dimissioni? Mi occupo di farmacisti non di politica

«Rispetto le opinioni di tutti» ma «al momento non voglio mischiare la politica con l’attività professionale» glissa così il presidente della Fofi Andrea Mandelli, alla domanda sulle polemiche innescate dalla sua candidatura alle prossime elezioni politiche. A far discutere il suo ruolo di presidente dell’Ordine che, secondo una nota del Movimento nazionale liberi farmacisti «arreca un danno all''intera categoria che si vuole rappresentare, perché fatalmente meno credibile nelle proprie rivendicazioni, anche quando queste sono legittime e nell''interesse dei cittadini. Mi occupo solo di farmacisti» aggiunge «perché questa è la mia prima missione e continuo a farla nel migliore dei modi. Non a caso» conclude Mandelli «sono stato il primo a scrivere al ministro Balduzzi per manifestare tutte le mie perplessità sulla nuova proposta di remunerazione». Oltre a Mnlf una nota preoccupata arriva anche dal sito dell’Associazione nazionale delle parafarmacie (Anpi), firmata da Marco Cetini, presidente di Anpi Piemonte. La candidatura dei vertici Fofi, secondo Cetini, indicherebbe «la ferma intenzione dei vertici degli Ordini di bloccare qualsiasi legge o progetto finalizzato ad aprire nuovi accessi alla libera professione, anche solo rispetto ai farmaci di classe C».


discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>

SUL BANCO