Sanità

feb172017

Ema a Milano, nasce il patto tra Comune e Governo

Ema a Milano, nasce il patto tra Comune e Governo
Milano deve diventare la capitale del post Brexit. A ribadirlo il ministro degli Esteri Angelino Alfano, confermando l'intenzione di portare nel capoluogo lombardo l'agenzia del farmaco europea Ema. Un'intenzione sottolinea anche dal sindaco di Milano Beppe Sala ieri a Milano, alla presenza di gran parte del mondo pubblico e privato nazionale. «Presenteremo il dossier entro il 15 marzo» ha detto Sala «la decisione arriverà prima dell'estate». Ieri è stato anche siglato il patto tra Milano e l'esecutivo con la creazione di una vera e propria task force che va dal presidente di Assolombarda, Gianfelice Rocca, al presidente di Consob, Giuseppe Vegas, fino a rappresentanti del mondo bancario come Giovanni Bazoli e Giuseppe Guzzetti. Tra le rivali più temute da Sala spicca Vienna «una città molto ambiziosa e che consideriamo importante» ha detto il sindaco. «Siamo pronti a collaborare per far sì che la candidatura di Milano ad ospitare l'Ema, così come altre realtà europee destinate a spostarsi da Londra, sia autorevole e vincente» ha dichiarato il senatore di Forza Italia Andrea Mandelli, già primo firmatario di una mozione sul tema sottoscritta da parlamentari di diversi schieramenti politici. «In attesa dell'annunciato dossier per l'Agenzia europea del farmaco, valuteremo con attenzione i passaggi che si intendono compiere per raggiungere un risultato strategico per tutto il Paese, anche ai fini della valorizzazione del patrimonio scientifico nazionale. Il territorio lombardo, prima regione italiana nel settore farmaceutico e dei dispositivi medici, ha tutte le carte in regola per farcela», conclude.
discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Tomasi - Atlante della salute in viaggio
vai al download >>

SUL BANCO