Sanità

feb32015

Enpaf, Conasfa: rivedere norme su iscritti ad altri regimi pensionistici

Enpaf, Conasfa: rivedere norme su iscritti ad altri regimi pensionistici
Nel ribadire la propria posizione sulla necessità assoluta di rimuovere «l'obbligatorietà d'iscrizione all'Enpaf per coloro che sono titolari di altri diversi contributi pensionistici», Conasfa chiede a Fofi di farsi «promotore di tale svolta normativa» e all'Enpaf «una profonda revisione del proprio regolamento». È quanto si apprende da una nota stampa della Federazione delle associazioni dei farmacisti non titolari in cui ribadiscono la propria richiesta pur «prendendo atto dell'importanza che riveste la proposta di solidarietà formulata dall'Enpaf relativamente alla possibilità, per i colleghi disoccupati involontari, di poter corrispondere per un periodo massimo di 7 anni (al momento il periodo massimo è fissato in 5 anni) la quota previdenziale ridotta». Conasfa auspica che «anche la Fofi condivida il nostro punto di vista e si faccia promotore di una svolta normativa che determinerebbe, innegabilmente, risvolti positivi per tutta la categoria. Altresì attendiamo dall'Enpaf una profonda revisione del proprio regolamento finalizzata a non colpire indiscriminatamente chi è già iscritto ad altra forma previdenziale e che percepisce redditi non comparabili con quelli dei colleghi titolari».

discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Boiron Roux - Pediatria
vai al download >>

SUL BANCO