farmaci

apr112016

Epoetina alfa biosimilare, approvata in Ue la somministrazione sottocutanea

Epoetina alfa biosimilare, approvata in Ue la somministrazione sottocutanea
È stata approvata dalla Commissione Europea (Ec), una variazione di tipo II per l'aggiunta della via di somministrazione sottocutanea per epoetina alfa biosimilare in nefrologia. Lo annuncia in una nota Sandoz l'azienda che commercializza il farmaco, sottolineando come Binocrit, questo il nome commerciale, rappresenti «una nuova opzione terapeutica più pratica per i pazienti». L'approvazione Eu, riferisce la nota, si basa sui dati dello studio clinico Sense, uno studio multicentrico, braccio singolo, in aperto per valutare la sicurezza e l'immunogenicità di Hx575 epoetina alfa per il trattamento dell'anemia associata a patologie renali in pazienti in dialisi e pre-dialisi. Sandoz, conclude la nota, ha una ricca pipeline di biosimilari e pianifica di completare 10 iter regolatori, di cui 5 sono già stati sottomessi, nell'arco di tre anni (2015-2017).
discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>

SUL BANCO


chiudi