farmaci

set122011

Eventi avversi evitabili con sicurezza integrata al sistema

Più della metà di tutti i casi di reazioni avverse ai farmaci che giungono negli ospedali e nei pronto soccorso, potrebbe essere evitata stando a quanto riscontrato da una metanalisi svedese su 22 studi. In particolare, negli anziani, la percentuale degli eventi evitabili sale al 71%, mentre tra i pazienti ricoverati, la frequenza di reazioni pericolose era dell’1,6% di cui il 45% poteva essere prevenuto. Le motivazioni che suggeriscono l’evitabilità vanno ricercate, sostiene Katja Hakkarainen, farmacista della Nordic school of public health di Goteborg , nella «inadeguata coordinazione della cura, la mancanza di tempo e di conoscenze tra gli operatori sanitari e di educazione dei pazienti. Ma purtroppo non c’è ancora una consensus su come fare per prevenire le reazioni avverse ai farmaci». I ricercatori, però, ci tengono a precisare che i loro dati devono essere usati per creare un clima di lavoro in cui nulla venga tenuto nascosto perché, dicono, «l’errore umano è inevitabile, quindi le misure di sicurezza devono essere integrate al sistema sanitario». (S.Z.)


discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>

SUL BANCO