NUTRIZIONE

mag182011

Evitare il glutine fa bene, a prescindere dalla celiachia

Una dieta gluten-free migliora il benessere gastrointestinale e la qualità di vita correlata alla salute. È questa la tesi di uno studio presentato alla settimana delle malattie digestive di Chicago. Per ora i risultati del trial non sono stati pubblicati in letteratura, quindi vanno presi con cautela, però Katri Kaukinen, del Gastroenterology department del Tampere university hospital and school of Medicine in Finlandia ha reclutato 3.031 persone per la sua ricerca. I volontari sani, imparentati con qualcuno affetto da celiachia, sono stati sottoposti a screening per la celiachia e 40 sono risultati positivi al test degli anticorpi anti-endomisio. Indipendentemente dal risultato dei test metà dei volontari, scelti a caso, hanno continuato a seguire la solita dieta, mentre gli altri sono stati indirizzati a un regime privo di glutine. «Abbiamo scoperto che la maggior parte dei soggetti ha tratto beneficio dalla dieta senza glutine» ha detto Kaukinen «inoltre i pazienti positivi al test anticorpale avevano un evidente disturbo glutine-dipendente e perciò si potrebbe dedurre che il test sia sufficiente a porre la diagnosi di malattia celiaca». Rilevante comunque il fatto che al termine dello studio l’85% dei partecipanti volesse mantenere una dieta priva di glutine e il 58% valutasse positivamente lo screening per la celiachia cui era stato sottoposto.


discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Sacchetti E., Clerici M. La depressione nell'anziano
vai al download >>
separa
Principi e Pratica Clinica
Raccomandazioni sulla gestione della rinite allergica in farmacia
vai al download >>

SUL BANCO