Sanità

ago62015

Farbanca, approvata semestrale: utile netto a 2,18 milioni di euro in crescita

Farbanca, approvata semestrale: utile netto a 2,18 milioni di euro in crescita
Un utile netto nella prima semestrale del 2015 che ammonta a 2,18 milioni di euro ed è in aumento rispetto ai 1,53 milioni del 30 giugno dell'anno scorso (+43%), scontando un tax rate pari al 36,6%. È questo uno dei risultati messi in luce, in una nota, da Farbanca, Istituto specializzato nell'offerta di servizi bancari al mondo della Farmacia del Gruppo Banca Popolare di Vicenza, che emergono dalla Relazione finanziaria semestrale (al 30 giugno) approvata dal Consiglio di amministrazione. I dati diffusi da Farbanca mettono in luce che «sotto il profilo dei volumi di attività svolta, gli impieghi netti verso la clientela sono pari a 505,8 milioni di euro, in crescita nel semestre per 33 milioni (+ 7%). Il comparto degli impieghi a breve termine ha evidenziato un incremento dei volumi pari a 5,4 milioni (+7,1%); in particolare, i conti correnti evidenziano un decremento del 9,4%, attestandosi a 53,6 milioni, mentre le altre operazioni, che includono effetti sbf e anticipi ASL, risultano pari a 27,7 milioni, in crescita del 65,2%». Mentre «Il comparto dei finanziamenti a medio/lungo termine, che rappresentano l'84% degli impieghi, registra invece un incremento del 7%, essendo passato da 396,6 milioni di fine 2014 a 424,2 milioni di giugno, per effetto di nuove erogazioni pari a 57,1 milioni (erano 40 milioni a giugno dell'anno scorso)». Per quanto riguarda «la raccolta totale della Banca si rileva una crescita nel semestre del 4,5%, passando da 360,6 a 376,9 milioni; in particolare la raccolta diretta è passata da 327,6 a 342,4 milioni (+ 4,5%) e quella indiretta è cresciuta a 34,5 milioni dai 33 milioni, con un incremento del 4,6%». In merito al patrimonio netto «(incluso l'utile di periodo) è di 59,4 milioni di euro (-1,3% rispetto a dicembre 2014). I Fondi Propri sono pari a 57,2 milioni, e il coefficiente di vigilanza CET1 ratio è pari a 15,24%1 (15,78% a fine 2014)». Passando «ai dati economici, i risultati dei primi sei mesi di attività evidenziano un margine d'interesse pari a 6,3 milioni, in crescita del 32% rispetto ai 4,8 milioni del 30 giugno 2014. Le commissioni nette ammontano a 1,07 milioni, a fronte degli 1,12 milioni del 2014 (-4,5%). Gli oneri operativi, pari a 2,56 milioni risultano invariati rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso.» In particolare, «le spese per il personale ammontano a 1,34 milioni rispetto ai 1,30 milioni del 30 giugno 2014 (+3,1%); le altre spese amministrative ammontano a 1,19 milioni a fronte di 1,21 milioni dell'anno scorso (-1,3%). Conseguentemente il risultato della gestione operativa ammonta a 4,83 milioni in aumento rispetto ai 3,37 milioni del 30 giugno 2014 (+43,5%). Il cost/income2 si attesta a 33,9% rispetto al 43,2% dello stesso periodo dell'anno scorso». Inoltre, «le rettifiche di valore sui crediti, pari a 1,58 milioni (+ 57,8% rispetto al milione del primo semestre 2014), hanno portato l'ammontare dei crediti deteriorati netti al 2,85% degli impieghi. L'utile lordo al 30 giugno ammonta pertanto a 3,45 milioni, in aumento rispetto ai 2,51 milioni del primo semestre 2014 (+37,2%)».

discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>

SUL BANCO


chiudi