Sanità

mar92016

Farmacap in sciopero, è scontro con la Direzione

tags: Farmacap
Farmacap in sciopero, è scontro con la Direzione
Maggior coinvolgimento dei sindacati nelle decisioni prese dall'azienda. Questo è ciò che vorrebbero i sindacalisti da Farmacap, l'Azienda Sociosanitaria di Roma Capitale che conta 44 farmacie e più di 350 dipendenti. A spiegarlo a Farmacista33 è Giovanna Catizone della Fisascat Cisl di Roma, al termine della manifestazione dei lavoratori dell'azienda, indetta da Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil. La manifestazione organizzata con lo scopo di "dire basta a chi si ostina a pensare che si possa continuare a chiedere sacrifici, super lavoro sottopagato e d'accettare umiliazioni professionali ai dipendenti della Farmacap", si è conclusa con un incontro interlocutorio con la direzione generale, durante il quale sono stati pianificati altri appuntamenti per il 16 e il 23 di marzo.

Gli obiettivi dei sindacati e della nuova direzione generale sembrerebbero convergere nello stesso punto, ovvero la salvezza dell'azienda pubblica. Il pareggio di bilancio rivendicato dall'azienda, non sembrerebbe però soddisfare i sindacalisti che lamentano la mancata partecipazione alle decisioni che coinvolgono i lavoratori: «Abbiamo grossi problemi di relazione sindacale, molte decisioni di questa direzione generale che dovrebbero essere condivise sono state realizzate in maniera unilaterale - afferma Catizone - Abbiamo chiesto di capire il progetto industriale della Farmacap. Un'altra cosa che non abbiamo condiviso è che la direzione ha dato il via ad un'ipotesi di accordo sui crediti pregressi che hanno i crediti pregressi dei lavoratori rispetto ad una non applicazione della parte salariale del contratto senza consultarci». Una delle principali argomentazioni dei sindacati riguarda poi la mancata assunzione con contratto a tempo indeterminato di personale il cui contratto a tempo determinato era in scadenza. «Abbiamo un grosso problema perché non sono stati rinnovati i precontratti a tempo determinato, per noi sono dei licenziamenti e anche questa riteniamo che sia stata una decisione unilaterale perché noi avevamo chiesto un incontro anche per capire le motivazioni - afferma Catizone. «Ci sono tre assunzioni che scadono a 36 mesi, posso mai fare un'assunzione a tempo indeterminato senza Bando?» risponde Simona Laing, direttore generale di Farmacap . «Ma perché un sindacato deve chiedere l'assunzione quando sa che è illegittima?» aggiunge.

Attilia Burke
discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>

SUL BANCO


chiudi