Sanità

nov72016

Farmacap, Laing: margine operativo positivo, trovato accordo con sindacati

Farmacap, Laing: margine operativo positivo, trovato accordo con sindacati
Nell'ultimo anno il margine operativo lordo (mol) di Farmacap è passato da -1,8mln di euro a +2,5 mln, una notevole impennata se si pensa che verso i primi di marzo era stato annunciato il primo mol positivo dopo 4 anni e questo si aggirava intorno agli 85 mila euro. A risentire positivamente dell'andamento dell'azienda sono anche i dipendenti, almeno questo è ciò che lascia intuire il recente accordo tra vertici e sindacati da poco siglato dalle parti. Dulcis in fundo, il miglioramento della qualità dei servizi offerti viene percepita anche dai cittadini secondo il Rapporto sui servizi alla città dell'Agenzia per il controllo e la qualità della vita e dei servizi pubblici locali di Roma Capitale del 2016.

Se da una parte le nubi sul passato dell'azienda capitolina, tra assunzioni in stile parentopoli, arresti, acquisti farmaci a prezzi gonfiati e furti, si infittiscono mano a mano che gli inquirenti portano avanti le indagini, dall'altra si fa sempre più roseo il futuro dell'azienda che sembrerebbe essersi ribaltato da quando, a metà del 2015, il direttore generale Simona Laing ha preso in mano le redini della situazione. Ad appianarsi sono anche le tensioni con alcuni dei sindacati i quali, a dispetto di un'iniziale diffidenza verso la nuova direzione, hanno recentemente firmato l'accordo per il riallineamento del contratto, almeno così è stato per Uil, Cisl e Usi, mentre si è chiamata fuori dai giochi la Cgil. "Abbiamo da poco chiuso un accordo con Uil, Cisl e Usi per il riallineamento del contratto entro marzo 2017 - afferma Laing parlando con Farmacista33 - una bella notizia sia per i dipendenti che per l'azienda". Non si è detta favorevole la Cgil: «C'è stata una rottura del tavolo, un segnale importante, non era mai successo, è giusto che il sindacato tuteli i dipendenti ma è giusto anche che guardi al benessere dell'azienda altrimenti diventa difficile trovare un punto d'incontro», afferma Laing. E a conferma di una situazione di costante miglioramento è il risultato ottenuto nel Rapporto sui servizi alla città: in un quadro in cui, purtroppo, la soddisfazione media dei cittadini, rispetto ai servizi erogati da Roma Capitale, diminuisce passando da un voto medio che nel 2012 era di 6,57% ad un voto medio del 2016 di 6,23%, la Farmacap ottiene una delle sue migliori performance, oltre che una delle migliori in assoluto.

«Le nostre Farmacie e i nostri servizi, ottengono nell'anno in corso uno dei voti più alti, 7,2. Nel 2014 il nostro voto era 6,3 e nel 2015, 7. Una tendenza costante al miglioramento che vede ripagati molti dei nostri sforzi, come l'apertura in H24 per 365 giorni l'anno di due delle nostre farmacie, Castelfusano e Casalotti negli ultimi mesi. Solo il servizio dell'acqua potabile ottiene una percentuale migliore della nostra», è scritto in una nota. Alla luce degli ultimi risultati, una cosa finalmente è certa: «L'azienda non si vende - afferma Laing - va bene, si sta facendo il preconsutinvo anche con dell'utile, la situazione sta migliorando molto, è molto positiva, per metà mese prepareremo il budget 2017. La gestione industriale è migliorata». In merito agli scandali delle assunzioni pilotate e parentopoli, Laing si è limitata a spiegare che «quando ci sono delle assunzioni che non seguono una procedura legittima il dipendente non subisce alcun danno, non deve essere il dipendente a garantire trasparenza, ma la direzione. Non si deve andare a sanare né fare fuori gente. Di situazioni anomale che originano nel passato di questa azienda non ce n'è una ma molte, quindi è inutile cercare un capro espiatorio tra i dipendenti, l'importante è salvare Farmacap, posti di lavoro e dare un segnale positivo a Roma - afferma Laing - Nell'ultimo anno e mezzo non abbiamo rinnovato chi era a tempo determinato né indetto bandi portando così le unità da 347 a 334. Sicuramente non assumo nessuno, ho il blocco delle assunzioni, le uniche sono quelle stagionali che, in aziende come la nostra, sono essenziali per garantire le ferie e le aperture».


Attilia Burke
discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>

SUL BANCO


chiudi