Sanità

apr42015

Farmaci ai bambini, pediatri Usa: no a cucchiai da cucina, servono misurini al millilitro

Farmaci ai bambini, pediatri Usa: no a cucchiai da cucina, servono misurini al millilitro

Sono circa 70 mila i bambini che, nei soli Stati Uniti, sono portati ogni anno ai centri di pronto soccorso per overdose da farmaci. È dunque comprensibile la necessità avvertita dai pediatri americani della Aap (American academy of pediatrics) di introdurre misurini precisi al millilitro per dosare i farmaci destinati ai bambini, in modo da evitare gli errori: questa e altre raccomandazioni sono pubblicate nel numero di Pediatrics in uscita il 4 aprile.
Secondo l'Associazione, l'utilizzo di cucchiai e cucchiaini da cucina dovrebbe essere assolutamente abbandonato poiché, come afferma il coordinatore del comitato dell'Aap deputato alla policy sui farmaci, il professore di Pediatria alla Pennsylvania State University Ian M. Paul, gli errori nei dosaggi e l'utilizzo di strumenti inadatti per dare le medicine ai bambini sono le cause principali e molto frequenti di overdose da farmaci in questa fascia di pazienti.
Questi problemi sono spesso aggravati dalla discordanza che esiste tra le indicazioni scritte nelle istruzioni che accompagnano le confezioni dei medicinali e i dispositivi di somministrazione. Abbreviazioni incoerenti - come ad esempio mL, ml, ML e cc per definire il millilitro -  aggiungono ulteriore confusione; i pediatri americani, a questo proposito raccomandano di usare sempre mL e di specificare con attenzione i decimali: se non sono ben compresi possono indurre i genitori a somministrare dosaggi anche dieci volte superiori a quanto indicato. Le concentrazioni (in mg o mL) dovrebbero essere sempre espressi chiaramente nelle ricette, così come la frequenza della somministrazione: una maggiore attenzione al dialogo con i genitori è senz'altro di aiuto e i medici dovrebbero sempre accertarsi che abbiano compreso correttamente le istruzioni. Ma le principali raccomandazioni sono rivolte alle aziende farmaceutiche, che sono invitate a inserire nelle confezioni dei farmaci dispositivi di somministrazione studiati appositamente per evitare fraintendimenti e ad eliminare da etichette e bugiardini qualsiasi indicazione che non sia espressa secondo la metrica decimale.

Renato Torlaschi



discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Garattini S., Bertelè V. Farmaci sicuri
vai al download >>

SUL BANCO