farmaci

ott192016

Farmaci anti Hcv ad azione diretta, Fda pone massima attenzione

Farmaci anti Hcv ad azione diretta, Fda pone massima attenzione
La Food And Drug Administration (Fda) ha lanciato l'allarme sui potenziali rischi derivati dall'impiego di alcuni farmaci antivirali ad azione diretta (Directly Acting Antivirals- Daa) contro l'infezione cronica da virus dell'epatite C (Hcv). L'Agenzia statunitense ipotizza che la terapia sia responsabile della riattivazione del virus B dell'epatite (Hbv) in alcuni pazienti in cui le due forme di infezione risultino co-presenti. Il sospetto nasce dalla segnalazione di 24 casi di pazienti, raccolte nel periodo compreso tra il 22 novembre 2013 e il 18 luglio 2016, trattati con i nuovi antivirali in cui è ricomparsa l'infezione da Hbv. Due soggetti sono deceduti e uno è stato sottoposto a trapianto di fegato.

Per rendere più sicuro l'utilizzo degli antivirali diretti contro l'Hcv la Fda ha richiesto l'inserimento di una box warning sulle confezioni dei farmaci, esortando gli operatori sanitari a procedere con un test per l'identificazione del virus B in tutti i pazienti candidati alla terapia. L'avviso sarà inserito anche nella guida all'impiego del medicinale e nel foglietto illustrativo per i pazienti che dovranno informare i curanti, prima di iniziare l'assunzione di questi innovativi farmaci contro l'epatite C cronica, di eventuali altre patologie al fegato e dei risultati del test per l'epatite B. La riattivazione del virus B non era stata finora annoverato tra gli eventi avversi perché gli studi clinici previsti dall'iter di autorizzazione avevano escluso soggetti già infettati da virus B e C e arruolato soltanto quelli positivi per Hcv. Si raccomanda comunque di non interrompere la terapia senza consultare il medico e di riferire sintomi quali debolezza, perdita di appetito, nausea, vomito e ittero.

Perché interessa il farmacista: i farmaci antivirali ad azione diretta approvati per il trattamento dell'epatite cronica C rappresentano un grande passo avanti perché consentono di curare l'infezione anche in soggetti che presentano forme di malattia epatica avanzata


Marvi Tonus
discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Giua - Inquadramento clinico e gestione dei disturbi minori in farmacia
vai al download >>

SUL BANCO