farmaci

nov42016

Farmaci in gravidanza: ancora incomplete le conoscenze sulle conseguenze cliniche

Farmaci in gravidanza: ancora incomplete le conoscenze sulle conseguenze cliniche

C'è un sostanziale divario tra le conoscenza scientifiche sulla farmacocinetica in gravidanza e le conseguenze cliniche dei farmaci utilizzati, secondo uno studio pubblicato su PLoS Medicine e firmato da Shinya Ito e colleghi dell'Hospital for Sick Children di Toronto, in Canada. «Oltre il 90% delle gestanti assume almeno un farmaco durante la gravidanza, sia prescrittivo sia da banco» scrivono i ricercatori, precisando tuttavia che non sempre sono disponibili le informazioni su se o come regolare il dosaggio per compensare i cambiamenti fisiologici che si verificano in gestazione. Per fare il punto sull'argomento, i ricercatori hanno condotto una revisione sistematica della letteratura biomedica, identificando 198 studi che coinvolgono 121 diversi farmaci. «Sono state misurate le modifiche nella farmacocinetica in termini di assorbimento, distribuzione, metabolismo ed escrezione del medicinale assunto durante la gravidanza e/o il risultante impatto clinico di tali cambiamenti» spiega l'autore, aggiungendo che per i diversi farmaci si osserva una riduzione di attività specie a causa di un aumento dell'escrezione.

«Tuttavia, solo pochi studi descrivono i possibili effetti clinici associati all'alterata farmacocinetica di un farmaco assunto in gravidanza» afferma Ito, sottolineando che per i medici è essenziale conoscere tali modifiche in modo da poter valutare in modo consapevole le potenziali implicazioni cliniche. E in un articolo sulla rubrica Perspectives sullo stesso numero della rivisita, Lucy Chappell del Women's Health Academic Centre al King's College London, nel Regno Unito, scrive: «Le recenti modifiche apportate dalla US Food and Drug Administration alla normativa per l'etichettatura dei farmaci in gravidanza e allattamento, che sostituiscono le precedenti categorie contrassegnate da lettere (A, B, C, D, X) con una descrizione dei potenziali benefici e rischi aprono la strada a strategie comuni che hanno l'obiettivo di colmare le lacune attualmente presenti».

Plos Medicine 2016. doi:10.1371/journal.pmed.1002160
https://dx.doi.org/10.1371/journal.pmed.1002160

Plos Medicine 2016. doi:10.1371/journal.pmed.1002161
http://journals.plos.org/plosmedicine/article?id=10.1371/journal.pmed.1002161


discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>
separa
Principi e Pratica Clinica
Garattini S., Bertelè V. Farmaci sicuri
vai al download >>

SUL BANCO