Sanità

lug152015

Farmaci, Istat: crescono acquisti in farmacia, cala Gdo

Farmaci, Istat: crescono acquisti in farmacia, cala Gdo
Il recente Rapporto Istat sulla Spesa per consumi delle famiglie ha messo in luce «per i medicinali una diminuzione della percentuale di famiglie che li acquista presso i supermercati (dall'11,3% del 2013 al 9,4% del 2014), a favore delle farmacie (dall'85% all'88%)». Una situazione avvertita dalle farmacie? Abbiamo chiesto un parere a Gianni Petrosillo, presidente di Federfarma Bergamo, uno dei territori in cui la diffusione di grandi ipermercati è presente. «Il dato Istat andrebbe analizzato più nel dettaglio» spiega Petrosillo «si parla di famiglie e si parla genericamente di medicinali. Ma cercando di capire la situazione, riferita al 2014, vissuta dalle farmacie, credo che una ricostruzione sia possibile tramite per esempio i dati di mercato. Facendo riferimento a Sop e Otc, stando per esempio ai dati Ims Health, il quadro che emerge è di un incremento dello 0,2% del mercato per la farmacia, rispetto al 2013, (contro uno 0,1% della parafarmacia), mentre per la Gdo la crescita è del 2,8%. Come si vede, la crescita nella Gdo è maggiore rispetto alla farmacia. È chiaro che in termini assoluti la quota della farmacia pesa di più: in generale, la farmacia detiene, nel 2014, il 92,5% del mercato, contro il 5% della parafarmacia e il 2,5% della Gdo. In valori assoluti il mercato dell'automedicazione in farmacia è pari a circa 2,2 miliardi di euro, mentre in Gdo è di 61,6 milioni di euro. Su questi ordini di grandezza, la percentuale di crescita della farmacia corrisponde a una cifra in valore assoluto più alta rispetto alla Gdo. Ma il tasso di crescita rimane comunque un dato importante».
Francesca Giani

discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>
separa
Principi e Pratica Clinica
Garattini S., Bertelè V. Farmaci sicuri
vai al download >>

SUL BANCO