farmaci

dic92017

Farmaci online, prodotti per migliorare le prestazioni fisiche poco affidabili

Farmaci online, prodotti per migliorare le prestazioni fisiche poco affidabili
I prodotti commercializzati online come modulatori selettivi del recettore per gli androgeni (Sarm) sembrano rappresentare una nuova moda tra coloro che vogliono migliorare le proprie prestazioni fisiche, ma contengono raramente quello che le loro etichette riportano, secondo un'analisi pubblicata su Jama. «Stiamo parlando di ligandi non steroidei per il recettore degli androgeni, che non sono approvati per l'uso dalla Food and Drugs Administration (FDA) statunitense. Abbiamo effettuato ricerche sul web per identificare i fornitori che ne avevano in vendita, abbiamo acquistato i prodotti e li abbiamo testati utilizzando procedure analitiche approvate per l'antidoping internazionale. Dopodiché abbiamo confrontato i risultati con quanto riferito in etichetta» spiega Ryan Van Wagoner, dello Sports Medicine Research and Testing Laboratory di Salt Lake City, Stati Uniti, autore principale dello studio. Su 44 prodotti venduti online come SARM, poco più della metà in realtà conteneva tali sostanze. Altri 17 prodotti (39%) contenevano principi attivi diversi, tra cui l'agonista dei recettori attivato dal proliferatore del perossisoma GW501516, il secretagogo dell'ormone della crescita ibutamoren e l'agonista del Rev-ErbA SR9009. I risultati hanno mostrato che in quattro prodotti (9%) non era presente alcun principio attivo, mentre in 11 (25%) si riscontravano sostanze non nominate sull'etichetta.

Solo in 18 prodotti (41%), la quantità di principio attivo corrispondeva a quella indicata sull'etichetta, mentre in 26 (59%) la quantità dei composti elencati differiva sostanzialmente da quella elencata. Quattro prodotti contenevano tamoxifene. Circa il 45% dei prodotti era venduto come integratore alimentare, i restanti erano etichettati come prodotti per scopi di ricerca o non destinati al consumo umano. «L'accesso agli androgeni e recentemente ai modulatori selettivi del recettore per gli androgeni non è mai stato così semplice. Ora è veramente il caso che la comunità medica spinga le autorità governative ad agire per impedire un accesso troppo facile a queste potenti sostanze» scrivono in un editoriale di accompagnamento Richard Auchus e Kirk Browers della University of Michigan di Ann Arbor.

JAMA. 2017. doi:10.1001/jama.2017.17069
https://jamanetwork.com/journals/jama/article-abstract/2664459

JAMA. 2017. doi:10.1001/jama.2017.17111
https://jamanetwork.com/journals/jama/article-abstract/2664433
discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>
separa
Principi e Pratica Clinica
Garattini S., Bertelè V. Farmaci sicuri
vai al download >>

SUL BANCO