farmaci

set192016

Farmaci pediatrici, per dosaggio siringhe orali meglio dei bicchierini

Farmaci pediatrici, per dosaggio siringhe orali meglio dei bicchierini
Oltre l'80% dei 2.110 genitori partecipanti a uno studio pubblicato su Pediatrics ha commesso almeno un errore di dosaggio con un farmaco liquido. «Il trial, randomizzato e controllato, è stato finanziato dai National Institutes of Health allo scopo di individuare il miglior modo per progettare le etichette e gli strumenti per dosare le medicine in forma liquida» esordisce Shonna Yin, del Dipartimento di pediatria alla NYU School of Medicine-Bellevue Hospital di New York. I ricercatori hanno chiesto ai genitori selezionati in tre cliniche pediatriche di misurare tre dosi di farmaco liquido (2,5; 5 e 7,5 ml) utilizzando tre strumenti (bicchiere dosatore da 30 ml e siringhe orali contrassegnate da incrementi di 0,2 e di 0,5 ml), in ordine casuale. In aggiunta, i partecipanti sono stati randomizzati in cinque gruppi cui sono stati dati differenti abbinamenti di unità di misura sulle etichette dei farmaci e sui dosatori. Dai risultati emerge inoltre che il 68% degli errori era di sovradosaggio, e che il consueto bicchierino dosatore si associa a probabilità quattro volte maggiori di commettere errori rispetto alla siringa orale.

Ma ciò che colpisce è che nelle nove prove di dosaggio il 21% dei genitori ha commesso almeno un errore macroscopico, misurando più del doppio della dose. «A differenza di molti farmaci usati negli adulti, le medicine pediatriche sono spesso in forma liquida» sottolinea la pediatra, spiegando che in questi casi è di estrema importanza misurare con precisione la quantità somministrata. «Ma l'uso di diverse unità di misura, per esempio millilitri, cucchiaini o cucchiai, contribuiscono alla confusione favorendo gli errori» scrivono gli autori, aggiungendo che l'American Academy of Pediatrics (Aap) e la Food and Drug Administration consigliano l'uso di dosatori con marcature standard: siringhe orali, contagocce o bicchierini dosatori. «Vanno invece evitati i cucchiai da cucina, con forma e dimensioni che variano notevolmente» riprende Yin. E conclude: «Raccomandare l'uso delle siringhe orali al posto dei bicchierini dosatori, in particolare per le piccole dosi, potrebbe essere parte di una strategia globale per ridurre gli errori di dosaggio con i farmaci pediatrici».

Pediatrics Sep 2016, e20160357; DOI: 10.1542/peds.2016-0357 http://pediatrics.aappublications.org/content/early/2016/09/08/peds.2016-0357
discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Sacchetti E., Clerici M. La depressione nell'anziano
vai al download >>
separa
Principi e Pratica Clinica
Raccomandazioni sulla gestione della rinite allergica in farmacia
vai al download >>

SUL BANCO