Sanità

mag262017

Farmaci veterinari, in Commissione Sanità test per ridurre prezzo generici e frazionare confezioni

Farmaci veterinari, in Commissione Sanità test per ridurre prezzo generici e frazionare confezioni
Un testo unico che contempla due proposte di legge, rispettivamente a prima firma Antonio De Poli (ScpI) e Silvana Amati (Pd), riguardanti la commercializzazione dei medicinali veterinari. Il testo, adottato ieri dalla Commissione Sanità del Senato, prevede il miglioramento della possibilità di accesso alle cure mediche per gli animali, misure di riduzione del prezzo dei medicinali veterinari generici e di razionalizzazione del confezionamento dei medicinali veterinari. Per ciò che attiene ai farmaci generici, l'articolo 2 chiarisce che i titolari dell'autorizzazione all'immissione in commercio dei medicinali veterinari generici sono tenuti ad assicurare che il relativo prezzo di vendita al pubblico sia almeno del 20% inferiore a quello del corrispondente medicinale veterinario di riferimento. Nel caso in cui il medicinale veterinario di riferimento non fosse stato autorizzato in Italia, la riduzione di almeno il 20% si applicherebbe al prezzo con cui il medicinale veterinario di riferimento è commercializzato nello Stato membro dell'Unione europea in cui ha ottenuto l'autorizzazione. «Salvo che il fatto costituisca reato, chiunque commercializza un medicinale veterinario generico non rispettando queste disposizioni è soggetto al pagamento di una sanzione amministrativa pecuniaria da euro 2.582 a euro 15.493», si legge nel documento. Infine, l'articolo 3 disciplina la cessione frazionata dei medicinali veterinari destinati agli animali da compagnia da parte dei farmacisti autorizzati alla vendita diretta e al dettaglio.

Rossella Gemma
discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Boiron Roux - Pediatria
vai al download >>

SUL BANCO