farmaci

mar42014

Farmaci veterinari: modifiche e novità

cani e gatti

Con procedura di mutuo riconoscimento il ministero della Salute ha autorizzato una modifica dell'autorizzazione all'immissione in commercio del medicinale per uso veterinario a base di milbemicina ossima e praziquantel (Milbemax di Novartis Animal Health), limitatamente alle confezioni di compresse per cani, tavolette masticabili per cani, cani di piccola taglia e cuccioli. Nello specifico si tratta di una modifica posologica per il trattamento dell’infezione da Angiostrongylus vasorwn: nelle aree endemiche la somministrazione del prodotto ogni quattro settimane previene l'angiostrongilosi riducendo la carica di parassiti adulti immaturi (L5) e adulti, qualora sia indicato un trattamento concomitante contro i cestodi. Per l’infestazione da Thelazia callipaeda si deve somministrare milbemicina ossima mediante due trattamenti a distanza di sette giorni l'uno dall'altro. Qualora sia indicato un trattamento concomitante contro i cestodi, Milbemax può sostituire il prodotto monovalente contenente soltanto milbemicina ossima. Nel paragrafo delle controindicazioni è stata aggiunta la seguente frase: non usare in caso di ipersensibilità ai principi attivi o ad uno qualsiasi degli eccipienti. Con procedura decentrata il ministero della Salute ha autorizzato l'immissione in commercio del medicinale per uso veterinario contenente 370 mg di omeprazolo per grammo di pasta orale per cavalli (Peptizole di Norbrook Laboratories Limited). Il farmaco è indicato per il trattamento delle ulcere gastriche e la prevenzione della recidiva di ulcere gastriche. L’uso non è autorizzato in animali che producono latte per consumo umano. Il regime di dispensazione prevede che il farmaco possa essere venduto solo dietro presentazione di ricetta medico-veterinaria in triplice copia non ripetibile. Con procedura di mutuo riconoscimento, infine, è autorizzata la commercializzazione della soluzione iniettabile di procaina cloridrato 20 mg/ml (Procamidor di Richter Pharma AG) per: l'anestesia d'infiltrazione in equini, bovini, suini, ovini, cani e gatti; l'anestesia tronculare in cani e gatti; l'anestesia epidurale in bovini, ovini, suini e cani. La somministrazione del medicinale deve essere effettuata esclusivamente dal medico veterinario e il farmaco può essere venduto soltanto dietro presentazione di ricetta medico-veterinaria in copia unica non ripetibile. (E.L.)


discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Raccomandazioni sulla gestione della rinite allergica in farmacia
vai al download >>
separa
Principi e Pratica Clinica
Ascioti - Reparto dermocosmetico - Guida al cross-selling
vai al download >>

SUL BANCO