Sanità

dic52014

Farmacie lombarde, anno intenso per affrontare la crisi a viso aperto

Farmacie lombarde, anno intenso per affrontare la crisi a viso aperto
«Un anno intenso e pieno di fatti e iniziative». Così Annarosa Racca definisce sul fronte farmacie, il 2014 che volge alla conclusione, in occasione della consueta conferenza stampa di bilancio di fine anno, organizzata dall'Associazione dei titolari lombardi. Il primo aspetto messo in rilievo è quello degli orari di apertura, che stanno aumentando sul territorio lombardo così come aumentano le aperture serali e domenicali. «Un fenomeno destinato a rafforzarsi in occasione dell'evento che ci attende nel 2015, ossia Expo, per il quale i cittadini avranno bisogno di più servizi che noi farmacisti siamo pronti a dare» sottolinea Racca. Un altro fiore all'occhiello delle farmacie lombarde riguarda la possibilità sempre più diffusa di prenotare visite specialistiche ed esami «nonché quella di ritirare referti» aggiunge il presidente di Federfarma «un'opportunità molto comoda per i cittadini, che non devono più perdere tempo nelle Asl». Infine una riflessione anche sulle rapine in farmacia, fenomeno in crescita a livello nazionale ma che a Milano, puntualizza Racca «è in diminuzione significativa visto il grande lavoro orchestrato in collaborazione con la Questura». Tutti elementi che permettono al presidente dell'associazione dei titolari lombardi oltreché di Federfarma nazionale di ribadire come la farmacia «per combattere la crisi si è messa fortemente in gioco» e come siano «un presidio che evolve sempre quando le necessità dei cittadini si fanno sentire».

Marco Malagutti

discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Sacchetti E., Clerici M. La depressione nell'anziano
vai al download >>
separa
Principi e Pratica Clinica
Raccomandazioni sulla gestione della rinite allergica in farmacia
vai al download >>

SUL BANCO