Sanità

ott302019

Farmacie, richiesto a Governo impegno su revisione legge capitali, convenzione e Farmacia dei servizi

Farmacie, richiesto a Governo impegno su revisione legge capitali, convenzione e Farmacia dei servizi

La Camera ha chiesto l'impegno del Governo sulla revisione della legge 124, l'attuazione della farmacia dei servizi e accelerazione rinnovo della convenzione

Revisione della legge 124 sull'ingresso del capitale privato nelle farmacie private, attuazione della farmacia dei servizi e accelerazione sul rinnovo della convenzione.
Queste le tematiche di rilevanza per le farmacie su cui la Camera ha chiesto l'impegno del Governo attraverso diverse mozioni approvate con voto bipartisan.


I contenuti delle mozioni

In particolare, nella mozione promossa da Fratelli d'Italia, firmata tra gli altri da on. Marcello Gemmato (FdI), si chiede l'impegno del Governo "ad adottare iniziative per rivedere la legge n. 124 del 2017, che ha consentito l'ingresso del capitale privato nel mondo della farmacia, anche in via esclusiva, di fatto aprendo alle multinazionali e permettendo alle grandi catene di «invadere» il mercato, a scapito della figura del farmacista e di oltre tremila farmacie private oggi in crisi, compatibilmente con il rispetto dei principi comunitari e delle esigenze dei portatori di interessi garantendo continuità dei servizi e a favorire la piena realizzazione della farmacia dei servizi alla persona, normata dai decreti del 18 novembre 2010, 16 dicembre 2010 e 8 luglio 2011 ed ancora scarsamente attuata".
Nella stessa mozione anche la richiesta di impegno per la tutela del personale sanitario e sociosanitario dalle aggressioni durante lo svolgimento delle loro funzioni, "attraverso la previsione di specifiche aggravanti per condotte di aggressione fisica, sia di un'aggravante a carattere generale per ogni fatto commesso con violenza o minaccia in loro danno".
Attenzione alla sicurezza dei sanitari, nonché alla revisione delle "disposizioni introdotte con la legge n. 124 del 2017 compatibilmente con i princìpi di finanza pubblica e con il riassetto della normativa comunitaria", anche nella mozione di Forza Italia, a prima firma di on. Andrea Mandelli.
Chiesto anche l'impegno "ad adottare iniziative per l'attuazione della farmacia dei servizi, prevista dalla legge n. 69 del 2009, dal decreto legislativo n. 153 del 2009 e successivi decreti attuativi in tutte le regioni italiane" e a "porre in essere ogni iniziativa utile per il celere rinnovo della convenzione nazionale che disciplina i rapporti con le farmacie pubbliche e private e che risale ormai a più di venti anni fa (decreto del Presidente della Repubblica n. 371 del 1998)".
Altra mozione di interesse per la categoria arriva da Pd-M5S-Leu, che chiede di "valutare l'opportunità di assumere iniziative per riordinare il sistema delle detrazioni fiscali per le spese veterinarie".
discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>

SUL BANCO