Sanità

dic142016

Farmacie rurali, mozione Petrosillo: è continua emergenza. Serve più collegialità Sunifar

Farmacie rurali, mozione Petrosillo: è continua emergenza. Serve più collegialità Sunifar
Mancata operatività dell'assemblea del Sunifar nonostante la fase di continua emergenza cui viene esposta la farmacia rurale. A denunciarlo nel corso dell'assemblea del sindacato delle farmacie rurali, svoltasi ieri, una mozione presentata da Gianni Petrosillo, presidente di Federfarma Bergamo, presente anche all'ordine del giorno dell'assemblea di Federfarma odierna. «La mozione» spiega Petrosillo a Farmacista33 «stigmatizza lo scollamento tra il presidente del Sunifar e la base, visto che l'assemblea è convocata solo una volta all'anno e i delegati rurali non vengono coinvolti».

Per l'ex responsabile di Promofarma «una maggiore partecipazione servirebbe a dare più stimolo al vertice e a realizzare progetti. Questo dovrebbe essere il ruolo della base». Ma le rimostranze non si fermano qui. Petrosillo, infatti, nella mozione, rinnova le perplessità per la mancata convocazione di un'assemblea straordinaria dopo la mancata approvazione del famigerato emendamento Tancredi nell'ambito della Legge di Bilancio. «In quel momento» puntualizza «c'erano i tempi per una convocazione straordinaria ed era necessaria una forte presa di posizione del sindacato rispetto al bisogno manifestato da più Associazioni e Unioni. È sembrato prevalere, invece, il disinteresse. L'assemblea» continua Petrosillo «avrebbe dovuto essere convocata da Federfarma nazionale visto la portata del problema che, tra l'altro, riguardava anche le piccole farmacie urbane oltre alle rurali». L'assemblea di oggi sarà l'occasione per ritornare sui punti sollevati anche perché, ricorda Petrosillo «anche il presidente del Sunifar Orlandi dovrebbe riferire».


Marco Malagutti
discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Schramm - La farmacia online
vai al download >>

SUL BANCO