Sanità

nov272015

FarmacistaPiù, Leopardi (Utifar): 2016 anno di cambiamenti, serve confronto nella categoria

FarmacistaPiù, Leopardi (Utifar): 2016 anno di cambiamenti, serve confronto nella categoria
«L'anno in cui stiamo entrando è un anno importante, ricco di cambiamenti radicali a cominciare dall'ingresso dei capitali. Più che mai sarà necessario essere aggiornati e tenere vivo il confronto e lo scambio di idee». A dirlo è Eugenio Leopardi (foto), presidente di Utifar che, per l'edizione 2016 di FarmacistaPiù, manifestazione organizzata da Edra Spa che si svolgerà a Firenze dal 18 al 20 marzo, entra a pieno titolo nella compagine della manifestazione.

Dottor Leopardi, cosa ha spinto Utifar a diventare parte attiva nell'organizzazione di FarmacistaPiù?
La collaborazione con Fofi è nata quando ci siamo resi conto che in Italia ci sono troppe manifestazioni rivolte ai farmacisti. Abbiamo capito che era necessario concentrare gli incontri creando meno, ma importanti, momenti di confronto. Come Utifar abbiamo sempre cercato di farlo con Farmadays, in cui abbiamo raccolto e dato voce ai vari attori della categoria. Con l'intento di non appesantire il calendario annuale dei farmacisti abbiamo iniziato a collaborare con la Federazione degli ordini per costruire l'edizione 2016 di FarmacistaPiù, manifestazione nella quale vogliamo portare i valori che abbiamo sempre diffuso con Farmadays. In primo luogo quello di creare un evento convegnistico, un approccio condiviso e preso a esempio, per portare innovazione e contenuti scientifici e per lasciare ai farmacisti, al termine dei lavori, conoscenza, concretezza e strumenti pratici.

Quale sarà il contributo di Utifar all'edizione 2016 di Farmacistapiù?
Utifar parteciperà alla formulazione del programma di FarmacistaPiù, con l'obiettivo di dare valore alla professione del farmacista che opera in farmacia attraverso un miglioramento continuo della conoscenza dei prodotti che dispensa. Vale a dire non solo farmaci ma anche prodotti commerciali che sono utili sia alla farmacia sia alla salute del cittadino e che il farmacista deve trattare con la stessa serietà con cui tra il farmaco. In particolare, in un momento in cui il cittadino tramite internet accede a un'enorme quantità di informazioni e indicazioni sull'acquisto, è importante che il farmacista faccia comprendere che il suo consiglio è certamente più valido e più sicuro.

Cosa vi attendete dall'edizione 2016 di FarmacistaPiù? L'anno in cui stiamo entrando è un anno importante, ricco di cambiamenti radicali a cominciare dall'ingresso dei capitali. Più che mai sarà necessario che il farmacista si tenga aggiornato su tutti i temi che ruotano attorno al mondo della farmacia e della professioni. Sarà più che mai importante confrontarsi con i colleghi. FarmacistaPiù è un'occasione in cui oltre ad assistere a convegni, ascoltare esperti si potranno incontrare colleghi con cui scambiare idee. Farmacistapiù è il convegno dei farmacisti che darà voce a tutti gli aspetti della professione a cominciare da tutte le sigle e le associazioni che saranno presenti.

Simona Zazzetta
discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Sacchetti E., Clerici M. La depressione nell'anziano
vai al download >>
separa
Principi e Pratica Clinica
Raccomandazioni sulla gestione della rinite allergica in farmacia
vai al download >>

SUL BANCO