Sanità

feb272014

FarmacistaPiù, Ranaudo (università di Napoli): la farmacia deve cambiare, lo dice il mercato

Ranaudo_Carlo

«L’epoca della farmacia legata a doppio filo alla ricetta mutualistica è finita» attacca Carlo Ranaudo, docente di Analisi di mercato presso la facoltà di Farmacia dell’università Federico II di Napoli, «l’erosione della componente legata al Ssn nel fatturato della farmacia è costante dal 2008 e le prospettive non sono certo incoraggianti. L’entrata in commercio di farmaci generici con prezzo ridotto, i nuovi farmaci a prezzo alto riservati esclusivamente al canale ospedaliero, il proliferare della Dpc» continua Ranaudo «sono fatti oggettivi» che devono orientare la farmacia verso nuove opportunità, con margini più concreti. Per esempio la nutraceutica e la cosmeceutica, spiega: «sono mercati in continua crescita e possono trainare la ripresa e disegnare un ruolo diverso del farmacista sempre più figura centrale del sistema, consulente e partner affidabile. La cura del benessere, non può prescindere da prodotti efficaci e sicuri. Coniugare qualità e sicurezza è oggi un obbligo e l’unico che può parlarne con competenza ed autorevolezza è il farmacista. Avere nuove competenze diventa prerogativa irrinunciabile se si vuole essere credibili. Ed è un segnale forte che le giornate di FarmacistaPiù si svolgano insieme al convegno della Società dei farmacisti preparatori. Riprendersi questo ruolo che solo noi abbiamo nel nostro bagaglio culturale e professionale come molla di una ripresa professionale ed economica».

Elisabetta Lucchesini


discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>

SUL BANCO