Sanità

apr152020

Farmacisti specializzandi in farmacia ospedaliera entrano nelle strutture Covid lombarde

Farmacisti specializzandi in farmacia ospedaliera entrano nelle strutture Covid lombarde

Sono cinque gli specializzandi in farmacia ospedaliera entrati nelle nuove strutture Covid di Milano e Bergamo. La funzione del farmacista ospedaliero è oggi più che mai centrale e strategica

Sono 5 gli specializzandi della Scuola di specializzazione in farmacia ospedaliera dell'Università degli Studi di Milano entrati nelle nuove strutture Covid di Milano e Bergamo, gestite dall'Irccs Policlinico di Milano e opereranno sotto la guida del direttore della farmacia dell'Irccs milanese, dottor Marcello Sottocorno. A darne notizia è una nota della Fofi in cui il presidente Andrea Mandelli ricorda che «come i medici, anche i farmacisti ospedalieri specializzandi sono chiamati a dare il loro contributo in questa emergenza».

Farmacista ospedaliero figura centrale e strategica

«La funzione del farmacista ospedaliero, che garantisce la disponibilità, la sicurezza e l'impiego ottimale di medicinali e materiali sanitari, è sempre stata centrale nel buon funzionamento delle strutture di ricovero ma oggi è divenuta strategica, viste le obiettive difficoltà segnalate nei giorni scorsi anche dalla Sifo» prosegue il presidente della Fofi. «È evidente che le tristi vicende di questi giorni confermano la necessità, che abbiamo sempre sostenuto con forza, di potenziare questo ruolo nel Ssne di equiparare sotto il profilo economico e previdenziale i nostri specializzandi a quelli delle discipline mediche. Intanto ai cinque giovani colleghi vanno gli auguri di buon lavoro di tutta la professione».
discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>

SUL BANCO