Sanità

nov182016

Farmacisti-grossisti, Federfarma: protocollo regole condiviso è la bussola

Farmacisti-grossisti, Federfarma: protocollo regole condiviso è la bussola
Alcune considerazioni del Tar Lazio sul parere ministeriale, riguardante il trasferimento di medicinali dal magazzino della farmacia a quello del distributore quando il proprietario è la stessa persona, si discosta da quanto formalizzato nel documento sulle carenze firmato a settembre da istituzioni e filiera che deve rimanere la «bussola con cui affrontare i problemi». Questa la posizione espressa da Federfarma nel dibattito sollevato dalla sentenza dei giudici amministrativi che, fa notare nel Bollettino ufficiale, «pur respingendo il ricorso, hanno accolto la tesi dei farmacisti che avevano impugnato la nota, sostenendo che il passaggio interno di merci dalla farmacia al deposito attraverso un semplice ddt (documento di trasporto) non viola le norme vigenti e non mette a rischio la tracciabilità del farmaco».

Per Federfarma, il documento firmato a settembre «per contribuire a risolvere il problema della indisponibilità dei medicinali, rimane la bussola con cui affrontare i problemi distributivi che originano dal parallel trade e da una distorta commistione tra attività di distribuzione e vendita del farmaco». Secondo il sindacato bisogna «continuare a perseguire l'obiettivo, condiviso a livello di filiera, di rendere quanto più possibile agevole e trasparente la tracciatura e il controllo del percorso dei medicinali dalla produzione fino alla consegna al paziente». Ed è questa la linea che il sindacato sosterrà anche al prossimo incontro del Tavolo sulle carenze, in programma tra un paio di settimane sempre all'Aifa. (SZ)
discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Sacchetti E., Clerici M. La depressione nell'anziano
vai al download >>
separa
Principi e Pratica Clinica
Raccomandazioni sulla gestione della rinite allergica in farmacia
vai al download >>

SUL BANCO