Sanità

lug12019

Farmacologi clinici, Fofi e Sifo: proposta legge riporta ad "anno zero". Ecco perché

Farmacologi clinici, Fofi e Sifo: proposta legge riporta ad “anno zero”. Ecco perché

Fofi e Sifo hanno denunciato l'irrazionalità e l'onerosità della proposta di legge che introduce centri operativi e gestionali del farmaco. Ora chiedono a politica di valutare con molta attenzione

Se in una prima fase Fofi e Sifo hanno denunciato l'irrazionalità e l'onerosità della proposta di legge che introduce centri operativi e gestionali del farmaco presso le strutture sanitarie pubbliche" costituiti da farmacologi clinici, ora, si legge sulle pagine dei loro house organ, chiedonoalla classe politica, alla Commissione Affari Sociali ed ai Ministeri competenti di giudicare con approfondita attenzione le Proposte di settore. Le due sigle si fanno portavoce di una "diffusa perplessità" e ne declinano i motivi analizzano nel dettaglio i 6 articoli che disegnano, scrivono, "una situazione da anno zero, come se le attività indicate, l'organizzazione e le responsabilità a esse connesse non facessero già ampiamente parte del SSN e delle sue riconosciute professionalità".

Replica dell'esistente e confusa sovrapposizione

Fofi e Sifo sottolineano l'inappropriatezza del termine "sperimentale" usato per definire l'istituzione di centri operativi e gestionali del farmaco "in quanto tali centri già esistono e sono le Farmacie ospedaliere. La Legge n.475 del 2 aprile 1968 "Norme concernenti il servizio farmaceutico" con l'art. 10 stabilisce che il direttore delle Farmacie ospedaliere sia sempre e comunque un farmacista. È ovviamente impensabile immaginare una équipe di farmacologi clinici operante come una sorta di "sotto-equipe indipendente" diretta da un farmacologo clinico presso le unità operative delle Farmacie ospedaliere".

Scarsa conoscenza di contenuti e responsabilità

Le sigle ricordano che "il percorso formativo post-universitario dei Farmacisti Ospedalieri è altamente articolato e da tempo prevede anche la specializzazione in Farmacologia. Quindi da sempre il Farmacista Ospedaliero è in collaborazione con il clinico ed a supporto dello stesso. Il Farmacista ha competenze complete e complessive per seguire il processo assistenziale che coinvolge il farmaco o il dispositivo medico, dall'intercettare il bisogno di salute alla somministrazione ed erogazione. Il Farmacista ospedaliero negli anni ha portato avanti un ruolo specifico in una sede accreditata (la Farmacia ospedaliera) e il SSN gli riconosce il ruolo di esperto del farmaco e del dispositivo, con competenze globali. La Proposta va quindi in netta controtendenza con lo sviluppo globale che sta delineando la figura del Farmacista Ospedaliero come soggetto professionale sempre più universalmente richiesto e necessario".

Attuale formazione e obblighi professionali

Nel merito delle attività da svolgere "da parte di questo sedicente team sperimentale" Sifo e Fofi sottolineano che "queste attività istituzionalmente fanno parte della formazione attuale e degli obblighi professionali del Farmacista Ospedaliero. Non si vede alcuna utilità e necessità nella replica di ruoli e funzioni già esistenti".

Spreco di risorse

Ultimo punto toccato la copertura economica "10 milioni di euro per ciascuno degli anni 2019, 2020 e 2021, più altre eventuali risorse ed oneri a carico delle Regioni", che, scrivono "lascia francamente sconcertati. Assistiamo con questa proposta ad un arretramento di visione complessiva, di prospettiva, di sostenibilità".

Alla luce di quanto segnalato, Sifo e Fofi chiedono alla classe politica, alla Commissione Affari Sociali ed ai Ministeri competenti di giudicare con approfondita attenzione le Proposte di settore, e contemporaneamente di sviluppare effettive e consapevoli azioni legislative, con ricadute organizzative, professionali e d accademiche per continuare a rendere sicuro, efficace e appropriato l'uso dei farmaci a tutto vantaggio dei cittadini e dei pazienti, nello sviluppo delle professionalità reali già operanti nel SSN, evitando le confusioni di ruoli e gli sprechi economici in una fase storica di risorse limitate.
discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>

SUL BANCO