Sanità

set192012

Favo: innovativi subito disponibili, dl Balduzzi «salvavita»

I farmaci innovativi per la cura dei tumori diventano immediatamente disponibili per i malati oncologici grazie al decreto Balduzzi. Lo sottolinea la Favo

I farmaci innovativi per la cura dei tumori diventano immediatamente disponibili per i malati oncologici grazie al decreto Balduzzi. Lo sottolinea la Favo (Federazione italiana delle associazioni di volontariato in oncologia), il cui segretario generale Elisabetta Iannelli parla di «un vero e proprio decreto salvavita per i malati oncologici». Il decreto Balduzzi accoglie una delle più rilevanti richieste presentate dalla Favo «affinché i farmaci innovativi per la cura dei tumori siano resi immediatamente disponibili in ogni parte d'Italia subito dopo la registrazione da parte dell'Aifa a livello nazionale, senza che si debba attendere l'approvazione da parte delle commissioni regionali e provinciali e il successivo inserimento nei prontuari terapeutici regionali». La Favo ricorda di aver segnalato con l'Aiom (Associazione italiana oncologia medica) già dal 2010 «i gravissimi ritardi e le difformità di accesso ai farmaci innovativi nelle diverse regioni, ove in alcuni casi, il ritardo arrivava a superare i 4 anni prima che un farmaco potesse essere utilizzato per la cura oncologica, con l'evidente quanto inaccettabile conseguenza di perdita di vite umane o, quantomeno, di possibilità di cura e guarigione».

 


discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>

SUL BANCO