Sanità

lug202011

Fazio, a breve un tavolo con le Regioni per rimodulare i ticket

Un tavolo tecnico con le Regioni per rimodulare il ticket, puntando sul modello lombardo oppure sul concetto di appropriatezza. È quanto promette il ministro della Salute, Ferruccio Fazio, al termine dell'incontro con gli assessori regionali alla Sanità di ieri pomeriggio. «Fermo restando che il ticket è già partito» spiega Fazio «solo perché si tratta della copertura di una legge del 2007, abbiamo concordato con gli assessori di aprire subito un tavolo per rimodulare sia questo ticket sia quelli che partiranno nel 2014, in modo tale che non siano destinati a tutti, ma siano basati sulle fasce di spesa, come previsto dal modello della Lombardia, oppure sul concetto di appropriatezza». Usando, infatti, un sistema di indici, ha spiegato Fazio, «credo che si possa arrivare a consentire che anche le fasce non esenti possano ricevere le principali prestazioni senza ticket. D'altronde, sono convinto che il ticket non debba essere usato per fare cassa, ma per ridurre le prestazioni inappropriate». Già adesso, ha ricordato Fazio, «il 46% dei cittadini italiani è esente dalla compartecipazione. Di questi, il 31% per reddito, il 15% per malattia e un altro 15% per invalidità». In particolare, poi, le esenzioni riguardano «il 61% delle ricette attinenti alle prestazioni ambulatoriali». Fazio ha comunque ribadito che in attesa del tavolo «le Regioni sono libere di applicare le misure che ritengono più opportune in alternativa al ticket».


discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Giua - Inquadramento clinico e gestione dei disturbi minori in farmacia
vai al download >>

SUL BANCO